“Furti, maggiore attenzione”

In merito al fenomeno dei furti in abitazione ed ai risultati annunciati ieri dai Carabinieri della Compagnia di Castelnovo ne' Monti si registra oggi un intervento del sindaco Gian Luca Marconi.

Che dice: “Proprio nella giornata di ieri, appena rientrato da una esperienza di alcuni giorni in Etiopia con il Gaom, ho iniziato un giro di incontri con le forze dell’ordine, in particolare con il comandante della Compagnia Cap. Dario Campanella ed i suoi uomini, per poi invece avere un colloquio domani, giovedì, con i responsabili di Polizia di Stato e Polizia municipale, in merito al tema della sicurezza e dei furti domestici, che hanno colpito il nostro territorio in particolare prima di Natale e nelle ultime settimane. Il Capitano Campanella, come poi riportato anche dai media, ha confermato il massimo impegno, anche attraverso mezzi straordinari, profuso su questo tema. Sono state impegnate fino a 90 pattuglie ed anche in questi giorni dal tardo pomeriggio sono diverse quelle che percorrono le strade del paese, anche con i lampeggianti accesi, per far avvertire la propria presenza e la vicinanza ai cittadini".

"Il Comandante Campanella - continua Marconi - mi ha anche riportato i dati sulle denunce degli ultimi mesi, raffrontandoli con lo stesso periodo di un anno fa, dai quali emerge che sono stati denunciati quattro furti in più. E’ la conferma che non ci troviamo di fronte ad un fenomeno momentaneo ma a quello che appare un pesante riflesso della crisi economica e sociale, visto che tutti i dati nazionali hanno evidenziato un incremento dei furti negli ultimi anni con il crescere del disagio finanziario.  Questo certamente non significa che il problema non debba essere affrontato in modo drastico, con la collaborazione di tutti. Questa collaborazione, con i Carabinieri e la Polizia di Stato, è del resto ottima. Le ultime denunce e le indagini che proseguono serrate sono risultati importanti, per i quali ho espresso al Capitano tutta la soddisfazione mia e della comunità, riportando anche lo stato d’animo dei cittadini, che hanno bisogno di sentire vicino il Comune, le forze dell’ordine e lo Stato in un momento come questo".

"Il Comune ha sempre investito con mezzi e fondi sul tema della sicurezza nonostante le crescenti difficoltà di bilancio. Ad oggi, però, purtroppo, sulle 9 unità organiche previste per la Polizia municipale, tra infortuni e distacchi sindacali, abbiamo tre agenti effettivi ed un ausiliario della sosta in servizio attivo; e nonostante ciò proseguono i controlli straordinari notturni. Nel 2014 poi sono previsti altri tagli nei trasferimenti ai comuni, per cui è impensabile poter effettuare nuove assunzioni o richiedere il trasferimento di agenti da altri comuni. Sono però convinto che attraverso la collaborazione e l’aiuto dei cittadini questa piaga potrà essere drasticamente ridotta: in accordo con il Capitano Campanella chiedo ai cittadini la massima attenzione, dato che anche negli ultimi episodi di furto ci sono stati casi di chiavi rinvenute dai ladri sotto uno zerbino o ingressi in casa attraverso finestre lasciate aperte. E’ invece importante segnalare ogni sospetto ed ogni anomalia”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Richiamate in servizio i distaccati sindacali.

    (Maru)

    Rispondi
  2. Oggi, percorrendo la via di Berzana a piedi, fermandomi per fotografare la Pietra, ho notato al di sotto del muretto poco prima di arrivare a Berzana dalla Croce, una borsa. Probabilmente buttata lì da chi prima l’aveva sottratta alla proprietaria. Era grande e marrone, con manici. Dall’interno sbucava un giornale (?) e a fianco un cellulare di tipo vecchio. Comunque ho avvisato i Carabinieri che mi hanno promesso di andare a vedere appena possibile. Spero essere stata utile. In bocca al lupo!

    (mariapia.corsi@gmail.com)

    Rispondi
  3. Carissimo Gian Luca, premesso che come cittadino posso decidere se lasciare le chiavi sulla porta o anche sotto lo zerbino e che in uno Stato di diritto ove la proprietà privata è inviolabile chi la viola rimane dietro le sbarre per tot anni… Conclusa la premessa, prendiamo atto che non è più così, che i tempi sono cambiati e che i cittadini debbono conviverci, ma debbono conviverci anche i commercianti come me che in 23 anni hanno subito 4 furti, gettando al vento 70.000 €. Proseguendo, i nostri amministratori debbono anche spiegare ai comuni cittadini come mai preferiscono pagare alcuni “dipendenti” circa 90.000,00 € lordi annui invece di risparmiare ed investire in sicurezza. Dunque, Gian Luca, smettiamola di parlare di ristrettezze economiche ma iniziamo a parlare di come spendere bene i nostri soldi. Cordialmente.

    (Roberto)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48