Fuma una “canna” e sviene in classe

Spinello

Ancora emergenza droghe in Appennino. L'ultimo episodio riguarda una studentessa castelnovese di soli 16 anni,  svenuta in classe dopo avere fumato una “canna” il giorno... di San Valentino. Rientrata a casa è stata accompagnata dai genitori all'ospedale per i postumi del malore e da qui sarebbe emersa la triste verità.

Un episodio che conferma la diffusione degli stupefacenti nelle scuole, al punto che alcuni studenti sarebbero avvezzi a entrare in aula solo dopo averne fatto uso. Gli inquirenti, per altro, sarebbero risaliti a due minorenni (uno residente nella Bassa) e un 18enne, responsabili della cessione della droga dinnanzi agli istituti dove avverrebbe lo spaccio.  Un fenomeno che potrebbe riguardare diversi plessi del comprensorio.

Dai Carabinieri, intanto, venivano denunciati per spaccio di droga il maggiorenne alla Procura di Reggio e i due minorenni a quella dei Minori di Bologna. Uno dei due minorenni denunciati, è anche accusato di lesioni, come conseguenza di reato. Sarebbe stato lui a cedere alla ragazza la “canna” poi responsabile del malore.

Agli spacciatori si è giunti grazie alle indagini dei carabinieri di Castelnovo che dapprima hanno individuato il gruppo di cinque o sei ragazze frequentato dalla giovane colpita da malore da ottobre e nel quale almeno altre due amiche sono di Castelnovo Monti. Un gruppetto dedito a fumare spinelli subito prima dell’ingresso a scuola, almeno un paio di volte alla settimana. Il tutto anche col sostegno di  alcuni amici maschi, poi identificati nei tre denunciati, che a volte offrivano la droga, altre si facevano pagare. Ad opera dei militi anche perquisizioni nelle loro abitazioni: qui il rinvenimento dello stupefacente.  La notizia, in queste ore, è rilanciata dai principali media italiani.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Meraviglia? Fate un giro a Castelnovo vecchio nel weekend, in ogni angolo buio ci sono gruppetti di consumatori, spesso minorenni. Nessuna meraviglia per me.

    (Un abitante)

    Rispondi
  2. Società “sfatta”, ormai. Spesso, nel corso della storia, sono stati scossoni di varia natura a far rinsavire un po’ e per un po’. Poi si ritorna da capo.

    (Link)

    Rispondi
  3. Un po’ di lavoro per gli avvocati…

    (Commento firmato)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48