Tutti al mare

Golfo dei poeti

Il Golfo dei poeti (Foto da www.grupposportivotarros.it)

Tutti al mare. A Spezia si terranno tre giorni di festa ed eventi in città, in compagnia dei parchi che la circondano. "Parchi in piazza" è la maniera migliore per spiegare il significato del brand "mySpezia - Wonder starts here". La Spezia come un grande cuore affacciato sul Golfo dei poeti, circondato da una corona di montagne. Un cuore che diventa grande, capace di accogliere nelle sue piazze saperi e sapori che portano suggestioni e conoscenza. Per rafforzare questo immenso valore, il Comune della Spezia, i Parchi nazionali delle Cinque Terre e dell’Appennino tosco-emiliano, in collaborazione con il Comune di Fivizzano, organizzano dal 2 al 4 maggio un grande evento, destinato a consolidarsi nel tempo: "Parchi in piazza. Viaggio tra i saperi e i sapori dei Parchi di mare e d’Appennino".

"Parchi in piazza - spiega Francesca Angelicchio, assessore al turismo e promozione della città della Spezia - è un'iniziativa che rende concreto il pensiero da cui è nato il nostro brand: la Spezia quale città al centro, nel cuore, di un'area vasta di grandissima bellezza, che comprende il golfo, i parchi di mare e d'Appennino. La Spezia diventerà, dunque, una grande piazza in cui verranno ospitati i produttori del Golfo, delle Cinque Terre, dell'Appennino, della Lunigiana per un'iniziativa di tre giorni molto densi di eventi diversi.

In questo primo appuntamento 2014, che vorremmo diventasse poi un evento fisso annuale, abbiamo scelto di mettere in evidenza le eccellenze alimentari di questa terra così ricca e diversa: moltissime varietà di cibi, che diventano anche spunti per momenti culturali e scientifici di approfondimento. Da evidenziare quali momenti particolari e caratterizzanti la manifestazione, l'aperitivo alle 19 del sabato e della domenica, aperitivo che potrà essere degustato nei bar e locali presenti nelle zone interessate dalla manifestazione, che proporranno i prodotti venduti dagli stessi operatori. La grande novità saranno le ostriche coltivate nel nostro Golfo che potranno essere degustate in anteprima proprio durante l’aperitivo. Poi, a rendere ancora più grande la festa, sabato 3 maggio sarà la notte bianca di primavera".

L’iniziativa promossa dal Comune della Spezia si inserisce perfettamente all’interno del progetto "Parchi di mare e di Appennino". Anche la città della Spezia, infatti, può giocare un ruolo importante all’interno del network che, a cavallo del confine euro-mediterraneo, può essere considerato un unico insieme di eccellenze, una straordinaria varietà e qualità di emergenze naturalistiche, paesaggi e tradizioni.

"La Spezia e il suo Golfo rappresentano un crocevia dove, da sempre, popoli culture e tradizioni si incontrano – afferma Fausto Giovanelli, presidente del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano - Una vocazione che si è andata rafforzando nel tempo e che, grazie al turismo delle Cinque Terre e al flusso crocieristico, diventa sempre più internazionale. Per il nostro Parco nazionale il Golfo dei Poeti è il naturale approdo verso il Mediterraneo. Il nostro crinale, immediatamente alle spalle del Golfo, si interconnette con questo lembo di costa, sia il versante emiliano che apre verso la Pianura Padana e sia quello toscano che con la Lunigiana e la Garfagnana ne condivide le radici storiche. Non a caso, già da tempo, i parchi nazionali dell’Appennino e quello delle Cinque Terre hanno identificato in questa area come un nuovo originale distretto turistico-naturalistico-culturale e di servizi di valore nazionale. L’iniziativa della Spezia, ‘Parchi in Piazza. Viaggio tra i saperi e i sapori dei Parchi di mare e d’Appennino’, è un appuntamento importante che intende rafforzare questo percorso e per questo voglio ringraziare l’amministrazione della Spezia e il presidente Vittorio Alessandro".

"Il Parco Cinque Terre partecipa all'iniziativa indetta dal Comune spezzino che verrà a promuovere la ricchezza e la varietà delle risorse del territorio provinciale e delle aree protette dell'area vasta dei parchi di mare e d’Appennino - afferma Vittorio Alessandro, presidente del Parco nazionale delle Cinque Terre - Le Cinque Terre costituiscono un punto di forza del turismo locale che trova forti e costanti adesioni in tutto il mondo. Gli incontri spezzini serviranno a saldare ancora di più il percorso dell'Ente Parco verso strategie di economia ambientale condivise".

Il Parco delle Cinque Terre si presenta in piazza con il suo miglior biglietto da visita: le aziende vitivinicole che si alterneranno nel corso della kermesse. Per il Parco nazionale dell’Appennino non mancheranno il Parmigiano Reggiano delle latterie di crinale, l’aceto balsamico, i salumi emiliani, le eccellenze della Lunigiana, la farina di granturco della Garfagnana, il Lardo di Colonnata, miele, conserve e la farina di castagne.

"Parchi in piazza", però, non sarà solo un percorso enogastronomico ma anche un momento per incontrare la natura dei nostri parchi e del Golfo. All’interno e intorno al PalaLupo del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, posizionato in Piazza del Bastione, si potranno "assaggiare" una grande varietà di offerte formative e percorsi di educazione ambientale, realizzati dai parchi, dai CEA e dalle associazioni che operano nel tessuto urbano.

Il 3 maggio, ospiti della manifestazione gli sbandieratori del Gruppo storico Fivizzano, che si esibiranno in due rappresentazioni, alle 15,30 e alle 17,30. Mentre per gli amanti del bike sarà possibile provare le biciclette a pedalata assistita del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48