Un montanaro “Re di Sardegna”

Un montanaro re di Sardegna (almeno dal punto di vista del mondo calcistico). Il Cagliari allontana il Parma dall’Europa League. Tutta "colpa" o "bravura" (a seconda se si è pramzan dal sass o arzan) di un montanaro doc delle terre alte che con le sue strabilianti parate ha scatenato la gioia dei tifosi cagliaritani. Con Avramov squalificato, fra i pali per i rossoblù ha debuttato in A Marco Silvestri, altezza uno e 91 per 80 chili. E’ di Castelnovo Monti, la capitale della montagna reggiana, e ha 23 anni.

Silvestri spera di imporsi nella calda Sardegna facendo onore alla montagna reggiana. E per il momento ci riesce alla grande. Si era affacciato in Prima divisione, con 27 presenze nella Reggiana, poi al Modena in B. Venne allenato da Gigi Apolloni e da Ermes Fulgoni, lo scopritore di Buffon. “Su Silvestri - racconta il preparatore parmigiano alla Gazzetta di Parma- sono pronto a scommettere qualsiasi cifra. Dà il meglio in partita più che in allenamento e nel panorama dei giovani portieri italiani è fra i primi”.

“E’ un portiere nella testa, anche domenica al Sant’Elia era calmo, sembrava che neanche stesse giocando. Per me può diventare importante quanto Francesco Toldo”.

Le doti sono molteplici. “Sa leggere bene le situazioni di gioco, è coraggioso nelle uscite basse. A Reggio ebbe problemi, come tanti, in quella piazza, all’epoca acquisì persino un tic. Ora tutti ne hanno apprezzato le qualità al debutto in A, ma è troppo facile, bisogna dirlo prima.

Fulgoni mantiene un filo diretto con Silvestri.  “Gli ho parlato prima della partita, sostiene che al telefono lo tranquillizzo".

E’ in scadenza di contratto ma la società potrebbe puntare su di lui come titolare, nel prossimo campionato. “Sono in prestito dal Chievo - raccontava domenica sera -, vorrei restare, decideranno comunque le società. Sono dalla montagna ma sto bene al mare”. Non immaginava un esordio così.

Ha l’orecchino e il nome della fidanzata Sofia tatuato su un braccio e come preparatore ha Nico Facciolo, 52 anni, ex portiere della Reggiana negli anni ’80.

“A fine gara mi ha fatto i complimenti. Sono anche corso sotto la curva a salutare i tifosi. Il modello? Buffon, come per tutti i portieri della mia generazione”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

13 Commenti

  1. Siamo orgogliosi di questo montanaro che viene da Sologno!!!!

    (R.C.)

    Rispondi
  2. Non posso che associarmi agli elogi che fanno di lui. Solo un piccolo appunto, Silvestri Marco è di Villa Minozzo o, per dirla come lui, ha avuto modo di affermare alla festa tenuta a Villa Minozzo in onere dei nostri concittadini villaminozzesi che ci fanno onore nei più svariati sport, è un solognese.

    (Ferrari Piero)

    Rispondi
  3. Una grande soddisfazione per lui e per tutti noi della montagna reggiana. Bravo Marco, complimenti… continua così.

    (Joppa)

    Rispondi
  4. Complimenti, un vero numero uno.

    (Luchino)

    Rispondi
  5. Colpisce in Marco oltre la bravura professionale la semplicità e la sobrietà nel comportamento, ben lontani dagli eccessi a cui ci ha abituato un certo mondo del calcio. Complimenti e spero di rivederlo nuovamente alla nostra festa dello sport per la felicità di tutti i bambini.

    (Paolo Ruffini)

    Rispondi
  6. Grande Marco!! Un altro villaminozzese di successo. Complimenti..

    (Felicino Magnani)

    Rispondi
  7. Grande Marco, domenica hai regalato una grande soddisfazione a tutti noi tuoi amici tifosi, un vero orgoglio poter finalmente vederti da Sologno a protagonista in serie A!!! Io e Fili domenica siamo impazziti di gioia… Ti salutiamo alla nostra maniera:
    forza Silvestri 1.

    (Marco Bertoia)

    Rispondi
  8. Grande Marco per le 2 parate, in volo, sono Leone, vorrei che tuo padre l’avvocato mantenesse le parole. Ciao in bocca al lupo, ci vediamo…

    (AAL.)

    Rispondi
  9. Bravo, Marco, insieme agli altri atleti e artisti villaminozzesi tieni alta la bandiera della montagna… Poi Silvestri è di Sologno di Villa Minozzo non di Castelnovo!!!!

    (Luisa Filippi)

    Rispondi
  10. Grande portiere!!!

    (Roberto Colombari)

    Rispondi
  11. Complimenti all’atleta per l’ottima prova e complimenti anche al grande avvocato al quale non credo sia bastata una “carrettata” di pannoloni per contenere la tanta plin plin prodotta durante quell’incontro.

    (Franchi Ilio)

    Rispondi
  12. Grande geometra!!!

    (Giuseppe Herman)

    Rispondi
  13. Complimenti a Marco Silvestri per l’esordio in seire A: gli auguro che sia il punto di partenza per una luminosa carriera.

    (Ivano Pioppi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48