Il caseificio del Parco di Gazzolo destinato a diventare la porta del Parco nazionale

Il caseificio del Parco di Gazzolo destinato a diventare la porta del Parmigiano Reggiano del Parco nazionale è in questo weekend a La Spezia. Il presidente della latteria Dolci e il sindaco di La Spezia Federici con altre autorità parteciperanno alla manifestazione di "apertura della forma” che contestualmente all’analoga presentazione delle acciughe di Monterosso (Cinque Terre) rappresenta il cuore della manifestazione con la quale la città di La Spezia candida se stessa e il suo Golfo come approdo turistico per le crociere (200mila arrivi nel 2014) presentandosi altresì come centro del sistema dei "Parchi di mare e di Appennino".

Il Parco nazionale dell'Appennino tosco-emiliano sarà presente oltre che con il Parmigiano di Gazzolo, col Palalupo, con diverse proposte di educazione ambientale (Atelier delle Acque e delle Energie di Ligonchio), con i prodotti delle 3 latterie: Casale di Bismantova, Fiori di Vetto e Gazzolo di Ramiseto e con i vini de La Cantinetta.

"Prende corpo nell’incontro tra prodotti e turismo, l’intesa tra il nostro Parco nazionale, quello delle Cinque Terre e il Comune di La Spezia", spiega il direttore del Parco Giuseppe Vignali.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48