“Elezioni amministrative: assente il tema ambientale dal dibattito locale”. Le domande di Legambiente

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Il 25 maggio si andrà al voto in quasi tutta la provincia di Reggio per il rinnovo delle amministrazioni comunali. Si tratta di un'occasione in cui confrontare persone, ma soprattutto programmi e “idee di futuro” almeno per i prossimi 5 anni. Legambiente Reggio Emilia ha perciò pensato di condividere con tutti i candidati e le liste della città di Reggio le proprie idee di futuro: un futuro che si basi su di una corretta gestione del territorio, sulla valorizzazione delle ricchezze ambientali ed agricole di qualità, del patrimonio culturale, storico-artistico-architettonico.

L'ambiente, la salute, il territorio sono elementi fondamentali dell'economia, della vera ricchezza di una comunità. Non è più possibile un approccio a questi temi solamente saltuario, quasi fosse un dettaglio, un “di più” scollegato dal contesto e spesso visto in contrapposizione a sviluppo, lavoro, economia. Al contrario, lo sviluppo, quello vero, duraturo, che incide davvero sulla qualità della vita delle persone, è strettamente legato ad un corretto rapporto con il territorio e i suoi abitanti. Proprio in tale esigenza si inserisce il tema della partecipazione: una partecipazione reale e non solamente di facciata che consenta attraverso una condivisione di idee e progetti di elaborare assieme ai cittadini le scelte che riguarderanno la loro qualità della vita per gli anni futuri.

La governance del territorio non va abdicata, andando a rimorchio delle iniziative dei privati e dei potentati economici, va invece esercitata dall'ente locale con una visione progettuale di insieme: Legambiente, lanciando i propri temi prioritari, invita perciò i candidati sindaci che si presentano alla prossima tornata elettorale a Reggio a precisare su quali elementi intendono puntare per un rilancio della città, per creare comunità davvero vivibili, vive e coese, dove salute, acqua e aria siano beni comuni da tutelare.

In particolare chiediamo ai candidati sindaci le loro proposte su:

1 – viabilità e sosta in centro storico: è contradditorio promuovere l’uso dei parcheggi scambiatori e dei minibus per poi fare arrivare le auto fino in piazza della Vittoria nel costruendo parcheggio sotterraneo, progetto di cui siamo fermamente contrari. Occorre una politica chiara e precisa che lasci le auto lontano dal centro città, favorendo piuttosto il trasporto pubblico;

2 – gestione dei rifiuti: l'obiettivo è quello di migliorare l'ambiente e tutelare la salute umana, riducendo la quantità e l'impatto dei rifiuti prodotti, promuovendo nel contempo una crescita economica sostenibile: riduzione dei rifiuti con design, modelli di business alternativi e progettazione per una vita più lunga e maggiore durata dei beni. la raccolta differenziata dei rifiuti con il porta a porta, che solo in parte della città è stato introdotto;

3 – qualità dell’aria: il problema delle polveri fini è correlato alle emissioni sia dei riscaldamenti, che delle industrie e del trasporto, che generano una quantità di emissioni che solo interventi drastici possono ridurre. E’ necessaria una politica più coraggiosa soprattutto nei mesi critici invernali, che disincentivi il trasporto privato fino a quando le polveri non sono tornate al di sotto dei limiti di legge e non si affidi solo alla pioggia il compito di ripulire l’aria della nostra città;

4 – trasporto pubblico urbano: da molti anni perde costantemente utenti ed è oggetto di molto disservizi e vertenze che spesso lo vedono nell’occhio del ciclone;

5 – edificazione e recupero dell’esistente: il consumo di suolo che c’è stato in quest’ultimo decennio è ben visibile e paragonabile solo a quello del boom economico degli anni ‘60, con un’estensione dell’edificato ben oltre le esigenze della popolazione. Occorre fermare questa tendenza e accelerare il recupero dell’esistente.

Legambiente è un’associazione ambientalista apartitica, quindi non sostiene nessun candidato, ma appoggia chiunque si occupi in maniera fattiva di ambiente. Alcuni soci si sono candidati in liste elettorali, fatto certamente positivo se persone di valore decidono di portare competenze e spirito ecologista nell'amministrazione della cosa pubblica. Certamente, vista la natura della nostra associazione, le dichiarazioni di questi candidati devono essere intese a puro titolo personale e non come espressione della Legambiente.

(Legambiente Reggio Emilia)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48