Il Pdci di Ligonchio esprime massima soddisfazione per l’esito elettorale delle amministrative

La segreteria del Pdci di Ligonchio, a pochi giorni dall'esito elettorale per il rinnovo del consiglio comunale esprime con grande orgoglio la massima soddisfazione per la riconferma del Sindaco Giorgio Pregheffi.
“E' stato un percorso per nulla facile, caratterizzato da un forte senso di responsabilità e collaborazione che abbiamo da subito espresso con un patto politico serio e propositivo con il PD locale. La nostra lungimiranza nell'analizzare la situazione amministrativa e politica del comune di Ligonchio si è concretizzata con questo risultato che se pur risicato ci ha dato ragione e ha confermato in pieno tutte le nostre preoccupazioni. Le candidature da noi avanzate sono espressione di un accordo politico controfirmato dal circolo locale del PD rappresentato dal Segretario Luca Cagnoli e ad oggi non possiamo che definire determinanti per il risultato ottenuto. Si tratta dell'accordo di ticket elettorale per Wanda Scaruffi con incarico di vice Sindaco nel nuovo consiglio e di Paolo Olmi. Entrambi persone attive ed apprezzate all'interno del territorio hanno saputo apportare un importante contributo in questa sofferta campagna elettorale che si è concretizzato con un notevole consenso in termini di voti e preferenze.”
Gratificante è stato il lavoro svolto in piena sinergia con il PD per la scelta dei candidati del nuovo consiglio che ora finalmente potrà appoggiare pienamente e dare la giusta continuità all' ottimo lavoro svolto dal Sindaco Giorgio Pregheffi.

“ Il significato di questo voto è enorme. Sarebbe stupido negare il fatto che la campagna elettorale sia da una parte che dall'altra si è inevitabilmente incentrata sul progetto di fusione dei comuni del crinale reggiano. Ovviamente la lista Gente di Ligonchio capitanata da Marco Tavaroli ha cavalcato le paure e le insicurezze sull'argomento presenti sul territorio esprimendo tutta la sua contrarietà, spesso in maniera superficiale e populista a nostro avviso. Noi invece abbiamo cercato di far capire alle persone le grandi opportunità che possono arrivare nell'appoggiare quello che a nostro avviso è il progetto sociale e politico più importante degli ultimi quarant'anni e alla fine abbiamo avuto ragione. Certo il lavoro da fare è ancora molto, ma se vogliamo leggere il risultato di queste amministrative come un piccolo anticipo del referendum che si svolgerà questo autunno allora il senso di questa espressione popolare è incoraggiante e stimolante”.

L'accordo elettorale prevede oltre alla riconferma dell'attuale sindaco Giorgio Pregheffi, l'incarico di vice Sindaco alla nostra candidata Wanda Scaruffi e la carica di Assessore a Luca Cagnoli, attuale Segretario del PD di Ligonchio. Auguriamo a loro e a tutta la squadra buon lavoro, ringraziando di cuore tutte le persone che ci hanno supportato ed incoraggiato in questo percorso. Ora le elezioni sono terminate, il lavoro da fare è molto e bisogna incominciare immediatamente.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. Io per tre (3) voti di differenza non canterei vittoria, anzi penserei cosa si possa aver sbagliato durante la precedente legislatura, forse è proprio l’argomento fusione che ha staccato di cosi pochi voti Tavaroli. Non mi pare un risultato così soddisfacente. E per la fusione fortunatamente è ancora tutto da vedere.

    (r.m)

    Rispondi
  2. Un appunto lo devo fare, intanto la firma a questo comunicato, visto che il Pdci non è un entità astratta; in secondo complimenti con la vittoria ma non bisogna dimenticare che la metà dei cittadini della comunità ligonchiese ha votato la squadra perdente, quindi in vista del prossimo referendum per la fusione la partita si rigiocherà in quell’occasione. Una critica al Pd mi però va fatta: in un’Italia dove il partito nazionale stravince senza se e senza ma, in ottica locale non riesce fare il pieno, anzi vince sul filo di lana, quindi un esame interno va fatto per capire se i nostri dirigenti politici locali rappresentano veramente il nostro partito; forse un po’ di rinnovamento la base lo chiede e se il Pd locale non è in grado di darlo il problema è serio.

    (Pietro)

    Rispondi
    • Sig. Pietro, le voglio rammentare che alle europee il Pd ha preso il 59%, quindi ha stravinto, le rammento che il Pd ha rinnovato le sue cariche a dicembre 2013 eleggendo un nuovo segretario con il 100% a scrutinio segreto, un nuovo direttivo e alle primarie Renzi ha stravinto con 92,48%. Stia tranquillo, il Partito democratico ha fatto il suo dovere, lei mi insegna che le amministrative si giocavano su una visione più complessa, fusione sì, fusione no! Si è fatto del massacro sulla fusione, specialmente sulle persone anziane, dicendo che venivano a meno farmacia, posta, scuola e servizi, ecc. ecc… Già aver vinto è un grandissimo successo. Spero di averle spiegato in poche righe che il Pd è più vivo che mai.
      Distinti saluti.

      (Pd di Ligonchio)

      Rispondi
  3. Bella soddisfazione, il Pdci di Ligonchio dal 12 è andato al 3%.

    (Un cittadino di Ligonchio)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48