Home Cronaca Il Movimento di cooperazione educativa sceglie il Parco: gruppo internazionale in visita...

Il Movimento di cooperazione educativa sceglie il Parco: gruppo internazionale in visita in Appennino

1
0

Domani, venerdì 25 luglio all’Atelier di Onda in Onda di Ligonchio si svolgerà la visita di un folto gruppo internazionale di insegnati, studenti e pedagogisti, giunti a Reggio Emilia da diversi Paesi del mondo per partecipare alla trentesima edizione del ‘Rencontre International Des Educateurs Freinet Italia’ (Ridef) che ha come tema ‘Sguardi che cambiano il mondo. Abitare insieme le città delle bambine e dei bambini’. L’iniziativa organizzata dal Movimento di Cooperazione Educativa (Mce), in collaborazione con Movimenti Freinet di vari Stati europei ed extraeuropei, con Reggio Children e altri partner italiani, ha come tappa importante la visita nell’Atelier del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano. Ancora una volta l’Atelier ‘Di Onda in Onda’ si offre come la sede naturale di un percorso internazionale di sperimentazione, elaborazione e confronto di realtà sociale ed educativa del nostro tempo.

 

Il gruppo composto di un centinaio di persone visiterà anche i luoghi simbolo del Parco Nazionale come la Porta di Bismantova, la Pietra e la Latteria di Casale. Con l’occasione si svolgerà anche un incontro con la Cooperativa ‘Il Ginepro’ che fornisce il personale specializzato dell’Atelier del Parco. Sia a Castelnovo ne’ Monti che a Ligonchio la delegazione sarà accolta dalle istituzioni cittadine.

Articolo precedenteCarpineti a favore della candidatura dell’Appennino a riserva di biosfera Unesco
Articolo successivoUn proverbio tira l’altro (23)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.