Ecco la Notte rosa 2014. AGGIORNAMENTO – Bus navetta e cantiere Ponte Rosso sgomberato

Notte rosa (repertorio)

E’ giunta alla sesta edizione ed in questi anni si è consolidata come uno degli eventi principali e più attesi dell’estate appenninica, per la ricchezza delle proposte, rivolte a tutte le età, per il divertimento che offre a giovani e famiglie, per la valorizzazione complessiva del paese capoluogo dell’Appennino. La "Notte rosa" 2014 si svolgerà sabato 2 agosto ed è stata ufficialmente presentata questa mattina nella sede della Croce Verde a Palazzo ducale, alla presenza di diversi commercianti ed esercenti del paese, che ne sono i principali artefici (tra gli altri presenti Giandomenico Reverberi, Sandra Tagliati, Gianluca Favali, Roberto Zanini), Omar Zini e Walter Davoli per la Croce Verde e l’assessore alla promozione del territorio Chiara Borghi per l’Amministrazione comunale.

“La Notte Rosa – hanno spiegato gli organizzatori - è resa possibile grazie alla collaborazione e partecipazione di tutti i commercianti e gli esercizi del paese che espongono il logo ufficiale con la dicitura 'Io ci sto'. Nasce fin dalla prima edizione con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere le eccellenze commerciali del paese anche fuori dai confini dell’Appennino, visto che ogni anno arrivano migliaia di persone da tutta la regione. Per questo abbiamo detto no alle tante richieste che ci sono pervenute per mettere banchetti ed esposizioni varie provenienti dall’esterno”.

Conferenza stampa

I partecipanti alla conferenza stampa di presentazione

Un altro aspetto su cui gli organizzatori pongono forte attenzione è che la festa sarà per tutti: “Ogni anno abbiamo tante famiglie con bambini, ed anche persone di una certa età, perché ci sono iniziative che sono rivolte davvero a tutti. Anche quest’anno ad esempio la parte di via Roma vicina ai giardini pubblici di Bagnolo sarà dedicata soprattutto ai bambini, con gonfiabili, giochi, proposte musicali e gastronomiche ad hoc. Poi ovviamente con l’avanzare dell’orario, visto che la festa durerà tutta la notte, le attività saranno maggiormente rivolte alla fascia dei giovani, ma ci sono proposte davvero per tutti i gusti”.

In occasione della "Notte rosa" i negozi potranno tenere aperto fino alle 3 del mattino, la musica potrà andare avanti fino alle 4 ed i bar resteranno aperti fino alle 4,30, prima di concludere come da tradizione con la colazione offerta dai commercianti sulla pineta di Monte Bagnolo, aspettando l’alba. Inoltre il centro del paese vedrà le strade principali e le piazze chiuse al traffico a partire dalle 18, nello specifico via Roma dalla zona di fronte al Centro culturale polivalente e fino all’ufficio postale, via Dante e le piazze Peretti, Martiri e Matteotti. Dalle 19 in avanti via con le proposte, dall’aperitivo alla possibilità di cenare con specialità tipiche, tanta musica dal vivo, dj set, animazione artistica, attività di fitness, balli, ed in particolare all’Isolato Maestà e in piazza Peretti gli spettacoli acrobatici con ballerini sospesi, visto che il tema principale di questa edizione sarà proprio l’aerial dance.

“Ci fa davvero molto piacere – ha detto Chiara Borghi - di vedere come nell’organizzare la 'Notte rosa' i commercianti siano profondamente convinti ed impegnati. Una manifestazione che basa il suo successo sulla condivisione di intento: è la strada che a livello generale vogliamo perseguire nell’ambito della promozione del territorio, costruendo anche nuove sinergie a livello dell’Unione dei comuni dell’Appennino”.

L’invito finale è a partecipare alla "Notte rosa" di sabato ovviamente, “che – specificano gli organizzatori - ci sarà qualsiasi sia la situazione climatica in questa pazza estate”.

Il programma

Lungo tutto il centro del paese sarà allestita una serie di attrazioni che davvero è ricchissima per varietà e ampiezza. In un ideale itinerario, partendo dalla zona dei giardini di Bagnolo, lungo via Roma, ci sarà animazione per grandi ed in particolare per i bambini, con la musica e l’energia delle Crazy Girls, i gonfiabili, la possibilità di gustare una "apericena" o una cena vera e propria o un gelato. Nella zona successiva, nello spiazzo di fronte all’edificio Ausl, sarà allestita una parete per arrampicata, in collaborazione con le Guide della Pietra di Bismantova, e proposta musica con dj set ed esibizioni di ballo. Ci sarà la possibilità di provare ad arrampicare in sicurezza per tutti, bambini compresi. Nella zona della Sarzassa, verso l’incrocio del grattacielo, ci sarà la musica dal vivo di “Quella sporca mezza dozzina”, una brass band eterogenea che propone un repertorio amplissimo, capace di spaziare dal folk popolare al dixieland, fino alla musica anni ’70 ed al latino americano. Ci sarà anche la proposta enogastronomica del bar “Croce Cafè”, posizionato nel centro del paese per l’occasione. All’incrocio del grattacielo, ci sarà in punto informativo e di soccorso della Croce Verde Castelnovo ne' Monti, che patrocina l’evento e ne segue la sicurezza: durante la serata sarà anche inaugurata la prima “colonnina blu” in paese, dotata di defibrillatore. Nella zona dell’Isolato Maestà ci sarà poi la musica di Arianna e Jack, con repertorio dagli anni ’70 alle hit del momento, ed il primo dei grandi spettacoli di danza aerea acrobatica: la compagnia “Mattatoio Sospeso” proporrà passi di danza con i ballerini sospesi lungo la parete del grattacielo, una proposta suggestiva e poetica. Il primo spettacolo sarà alle 22 ed il secondo alle 24. Nella vicina piazza Gramsci, la proposta musicale ed enogastronomica sarà a cura del Maverick Pub, con tortelli, grigliata e pizza. Qui, alle ore 20. È in programma anche l’inaugurazione ufficiale della Notte Rosa, con il Sindaco e la Giunta. Alle 22 l’esibizione musicale delle Falistre e i Fulminant, guidati da Mara Redeghieri, insieme alla Banda di Felina. Poi, a seguire, la diretta radiofonica nazionale con Radio Studio+ ed i dj in rotazione. Inoltre nella stessa piazza ci sarà un grande e coinvolgente Zumba Fitness Party, dalle 22, con animatori e trainer certificati a cura di Onda della Pietra, Maverick e Puff Store. Salendo si arriverà in piazza Peretti: qui, alle ore 23 ed all’una, ancora uno spettacolo acrobatico sospeso, con Materiaviva Performance, artisti che hanno proposto le loro evoluzioni in grandi città come Parigi e New York: momenti coreografici di insieme abbinati a numeri singoli, coinvolgendo anche il pubblico in una atmosfera insieme onirica ed energica. Tra i due spettacoli ed a seguire, l’energia dal vivo del gruppo “Spingi Gonzales”, tra cover famosissime ma riarrangiate, spesso riscritte, in chiave folk, reggae, ska e funky. Ed infine il dj set di 7Monkey. In piazza Martiri ancora musica e ballo: torna la Shary Band, che già un grandissimo successo aveva avuto lo scorso anno grazie alla commistione tra musical e live, con canzoni che abbracciano tre decadi, e costumi e cambi d’abito adeguati ad ogni decennio. E poi un dj set di razza, con dj Joppa, storico “maestro” dei piatti dell’Appennino, insieme ad alcuni suoi “discepoli” come Randa e Iba, e le voci di Lira e Giò. Ed ancora: in piazza Matteotti la Pescheria Aragosta proporrà una cena a base di pesce, con sottofondo musicale. Ed infine nella zona del Buio (nei pressi del bar Avalon) un altro punto di festa, con il Pink Party e GianMario dj.

* * *

Provinciale 513 chiusa

La Provincia di Reggio Emilia informa che sabato 2 agosto, in occasione della "Notte rosa", la provinciale 513 di Val d’Enza sarà chiusa al traffico (con divieto di sosta) dalle 18 fino alle 6 di domenica mattina nel centro di Castelnovo ne' Monti, nel tratto compreso tra via Bellessere e via alla Pieve. Il traffico sarà pertanto deviato sulla statale 63 e sulla variante di collegamento tra la Sp 513 e la Ss 63. Per poter consentire agli organizzatori della manifestazione di procedere con alcuni allestimenti, sempre sabato 2 agosto - dalle 14 alle 18 – sarà istituito un divieto di transito e sosta sulla Sp 513R nel tratto denominato via Roma, dal civico 46 al civico 50, per la sola corsia di marcia destra. Tutti i provvedimenti sono stati adottati su richiesta del Comune di Castelnovo ne' Monti.

* * *

Aggiornamento 1 agosto 2014 ore 13,40

Un paio di novità per la "Notte rosa" comunicate dal Comune. La prima è che grazie alla collaborazione con "Bismantour" gli organizzatori hanno attivato un servizio di navetta che compirà il tragitto dall'"Onda della Pietra" al centro del paese dalle ore 20 alle 3 del mattino. Questa navetta consentirà di utilizzare agevolmente gli ampi parcheggi situati nella zona di via Fratelli Cervi. Inoltre, come già lo scorso anno, in piazza Martiri sarà allestita una postazione di controllo del tasso alcolemico, così da evitare il rischio di mettersi al volante con un tasso troppo elevato. Poi, come annunciato alcuni giorni fa dall'Amministrazione comunale, nella serata di oggi, venerdì, si concluderà il cantiere lungo la statale 63 in zona Ponte Rosso, riattivando il doppio senso di circolazione così da garantire l'accessibilità al paese senza code o tempi di attesa.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

16 Commenti

  1. Ma Croce Verde cosa c’entra nell’organizzazione di feste & co.?

    (Pietro)

    Rispondi
  2. Concordo con quanto detto da Pietro, ma la Croce Verde non ne fa già abbastanza di cose?

    (Commento firmato)

    Rispondi
  3. La Croce Verde, oltre che magari partecipare alla festa promuovendo la propria preziosa attività, sicuramente darà il proprio supporto in caso di emergenza. Il paese è chiuso al traffico in tutto il suo centro con una folla oceanica, di norma, in quella notte. Se qualcuno si dovesse sentire male chi credete interverrà, probabilmente a piedi? Ecco, appunto, proprio loro. Io direi per fortuna che ci sono e che anticipatamente si allineano con gli organizzatori per poter essere presenti.

    (Corrado Parisoli)

    Rispondi
  4. Mi accodo ai commenti precedenti, però se promuove la propria attivitá cosa ci fa con i 5000 € dati alla Croce Verde da parte del Comune di Castelnovo? Credo che nel caso di qualcuno che si sente male in occasione della manifestazione pagherebbe la Asl, quindi cosa se ne fa?

    (Luca)

    Rispondi
  5. Come coorganizzatore della Notte Rosa, mi sento in dovere di rispondere al signor Pietro e al signor “Commento firmato”. La Croce Verde di Castelnovo è una associazione Onlus formata da tanti volontari, e ribadisco volontari, che donano il loro tempo per quel grandissimo servizio alla comunità che risponde alle emergenze-urgenze di tutta la cittadinanza, montana e non. Questa associazione ha pensato che per il bene del paese, che ama e vorrebbe vedere meno in crisi e più frequentato, di patrocinare l’organizzazione della manifestazione Notte Rosa. E’ solo grazie al loro appoggio associativo che questa manifestazione giunta alla 6^ edizione con risonanza extra regionale, con un grandissimo riscontro di presenze, può essere fatta. E’ chiaro che quella notte la sede operativa della Croce Verde rimane totalmente attiva e funzionante, come gli altri 364 giorni dell’anno anzi, in più, sulle strade del paese provvederanno a dislocare 3 mezzi di soccorso con personale specializzato per fronteggiare eventuali emergenze durante l’evento. Inoltre sono totalmente estranei al “mero guadagno” (se non quello giustamente di immagine). Nella loro postazione, all’incrocio del grattacielo, verranno fatte dimostrazioni e spiegazioni di primo soccorso da parte del personale, rivolte a chiunque possa essere interessato. Penso sia anche giusto ricordare, che quella sera, verrà inaugurata anche la prima delle postazioni previste, quella limitrofa a piazza Gramsci, di colonnina con defibrillatore, che sicuramente potrà essere un ulteriore mezzo di primo soccorso (la Croce Verde ha anche provveduto ad istruire persone e commercianti all’utilizzo di questo importante presidio medico). Anche questa, cari i miei signori è “civiltà e profondo rispetto della comunità”. Detto ciò, spero che sia chiarito il discorso e come organizzazione Notte Rosa porgo i miei più sentiti ringraziamenti alla Croce Verde per tutto il supporto e la disponibilità che ci ha dato. Senza di lei Notte Rosa non esisterebbe, con la speranza che il tempo sia clemente (e le previsioni lo confermano), auguro a tutti, indistintamente, una buona e divertente Notte Rosa.

    (Giandomenico Reverberi)

    Rispondi
  6. Signor Luca, con i famigerati 5000€ e tutti gli altri contributi e donazioni varie la Croce Verde compra ambulanze, defibrillatori, organizza importanti corsi di formazione, di primo soccorso, di soccorso pediatrico ecc.

    (Una cittadina)

    Rispondi
    • Io parlo solamente di quei 5000 € che il Comune ha dato alla Croce Verde per l’organizzazione della Notte Rosa, punto. Di tutti gli altri contributi che l’associazione riceve non discuto come non discuto l’importante servizio sociale che svolge, ma dico che forse l’organizzazione della Notte Rosa, non è compito di una P.A. (pubblica assistenza), ma dei commercianti insieme alle istituzioni. Solo questo, nient’altro.

      (Luca)

      Rispondi
  7. Secondo me, e mi auguro vivamente di no, se doveste avere bisogno di aiuto, ma di aiuto vero, quella sera ringraziereste il cielo che “quelli della Croce Verde” abbiano partecipato all’organizzazione di un evento complesso dal punto di vista logistico per interventi sanitari.

    (Corrado Parisoli)

    Rispondi
  8. Ma cosa c’entrano i soccorsi a chi sta male? Se la Croce Verde non organizzasse la Notte Rosa accorrerebbe lo stesso. Qui si parla di organizzazione di un evento mondano, non di un soccorso!

    (Commento firmato)

    Rispondi
  9. In relazione alla collaborazione della Croce Verde Castelnovo ne’ Monti alla organizzazione della “Notte rosa”, vorremmo specificare che il coinvolgimento dell’associazione è fondamentale, in quanto essa si fa carico dell’assistenza e delle necessità di soccorso che per una manifestazione simile, che ogni anno richiama migliaia di persone; è imprescindibile. Il contributo che il Comune ha assegnato alla pubblica assistenza andrà esclusivamente a coprire parte dei costi di organizzazione dell’evento ed infatti su questi verrà puntualmente rendicontato: costo delle forniture elettriche, pagamento degli artisti, ecc. Il fatto che venga assegnato alla Croce Verde deriva dalla mancanza di una associazione formale dei commercianti, che per questo hanno deciso di appoggiarsi alla Pubblica assistenza nell’organizzazione della “Notte rosa”. La Croce Verde quindi si fa carico per la manifestazione di importanti responsabilità senza che alla fine ne abbia alcun ritorno economico e per questo non possiamo che ringraziare l’associazione ed i suoi tanti volontari.

    (L’Amministrazione comunale)

    Rispondi
  10. Lasciamo stare le polemiche, per favore, questa manifestazione è una delle poche cose che riempe il paese d’estate. Se poi è vero che riapre anche il doppio senso sulla SS63 allora, come dicono i francesi. “chapeau!” Grazie.

    (Lollo)

    Rispondi
  11. Mi sembra stonato il commento dell’Amministrazione comunale sulla mancanza di associazioni formali, in quanto mi risulta essere attiva con tanto di partita iva una pro loco che incasserebbe, tra l’altro, i corrispettivi dei posteggi dei banchetti in occasione dei mercati estivi. Senza nulla togliere alla Croce Verde.

    (Federico Tamburini)

    Rispondi
  12. Mi risulta che il soccorso di persone in difficoltà sia compito del 118, di che responsabilità importanti si fa carico la Croce Verde di Castelnovo ne’ Monti?

    (CV)

    Rispondi
  13. L’anno scorso creavate polemiche sul logo, quest’anno sulla presenza di Croce Verde, tra l’altro presente in tutte e 6 le edizioni!

    (L.)

    Rispondi
  14. Non c’è niente da fare i castelnovesi si lamenteranno sempre per qualsiasi cosa, invece di apprezzare gli sforzi, il costo e la responsabilità che si sono presi gli organizzatori dell’evento (l’unico evento che c’è a Castelnovo) continueranno a guardare sempre i lati “negativi” della serata, anche se in realtà ne sanno ben poco perché disinteressati di come funziona e di quanto lavoro c’è dietro. Io ringrazio l’organizzazione della Notte Rosa per lo sforzo e l’impegno nel regalarci una serata davvero speciale che porta vita a questo paese almeno per una sera! Dico solo che è facile parlare e criticare quando non si fa nulla e si va ad un evento organizzato da qualcun altro.

    (Karen)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48