Il sindaco Borghi: “Un coordinamento per fare fronte ai furti”

Valestra l'amministrazione comunale e il sindaco Tiziano Borghi incontrano la popolazione 3.10.14 (1) (Large)

L'amministrazione comunale presente all'incontro

Valestra l'amministrazione comunale e il sindaco Tiziano Borghi incontrano la popolazione 3.10.14 (2) (Large)

La sala gremita

 

VALESTRA (Carpineti, 9 ottobre 2014) – Il sindaco Tiziano Borghi si presenta a Valestra, con il gruppo di maggioranza e la giunta al completo, per parlare alla gente di sicurezza nella serata in cui il Comune presenza il bilancio. Il Bar Sport è gremito di persone proprio come nel clou della passata campagna elettorale. La gente della vallata dei furti ha molte aspettative.

“Dal recente incontro a tema in Prefettura – spiega Borghi – abbiamo ricevuto l’invito da condividere con la popolazione per attuare misure di controllo passivo (telecamere, porte blindate, inferriate…) anche a costo di modificare le abitudini di vita”.

Sul fronte comunale: “Stiamo pensando all’installazione di telecamere, magari in maniera associata nell’unione, ma questo non avverrà prima del 2015”. La popolazione carpinetana chiede “che le telecamere siano installate anche a Montelago e Valestra, anche la notte trascorsa ha visto scattare un allarme: non si dorme più”.

Sui ladri: “Dalle informazioni in possesso degli inquirenti, nella parte alta del crinale colpiscono ladri provenienti dalla Toscana. Nel carpinetano e baisano malviventi provenienti da Modena, privi di basisti locali, attratti dalla facilità di fuga offerta dai molteplici accessi a Valestra e Montelago”.

La popolazione, però, è stanca: “Chiediamo da Reggio rinforzi per una risoluzione del problema”, “un aumento delle pattuglie in vigilanza per eradicare il problema”. “Non è possibile dormire con le luci accese”, spiega una signora.

“Il coordinamento tra le diverse forze dell’ordine è irrinunciabile”.

E mentre il sindaco Borghi tesse le lodi per gli interventi dei carabinieri, di altre forze dell’ordine, e il senso civico sin qui dimostrato dalla popolazione anche nei momenti più difficili (ma ricordando che ‘ le ronde non si possono fare’) – si informa che a breve sarà prevista una riunione per parlare del tema concordata con gli abitanti.. Incontrando esperti del settore sicurezza, invitando le forze dell’ordine, “rilanciando la proposta di unificare i servizi – tra ci le forze dell’ordine – almeno a livello di unioni”.

Una curiosità: non è possibile utilizzare le intercettazioni telefoniche per risalire a mittenti e spostamenti (quelle servono solo in caso di gravi infortuni). (G. A.)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. Per me somiglia molto alla sottoscrizione di un atto di resa. Non mi piace.

    (Umberto)

    Rispondi
  2. Ci vogliono un po’ di telecamere, senza fare troppa pubblicità, ma così “a secco”, non so se si può. Adesso i ladri, complice il buio pesto, lavorano a pieno ritmo, i maledetti! Tanto non c’è la certezza della pena in Italia! È proprio il paese di Bengodi! SI,ma per gli altri. Addio valli incantate e tranquillità notturna!
    In bocca al lupo Valestra!

    (m.1964)

    Rispondi
  3. Ma che discorsi sono? Cambiare noi lo stile di vita perché non c’è la certezza della pena per i delinquenti? ROBA DA MATTI. Des an ad galera!

    (Mattia Casotti)

    Rispondi
  4. Si poteva dire: “Vi saremo vicini, vigileremo meglio e da domani, durante la notte, sarà presente in zona una pattuglia di Carabinieri, o Polizia in più.” Tutto il resto è semplicemente imbarazzante! Come si fa a pensare che la risposta possa essere “attuare misure di controllo PASSIVO???” Chi può, chi riesce, ha già speso qualche migliaio di euro in questi anni per cambiare serrature, montare inferriate, senza che servisse una riunione in Prefettura!!” Poi le telecamere (ma dal 2015)…ma per favore!!! Gli facciamo anche un bel video? Poi una volta presi e identificati? Grazie a Redacon perché parla di questi fatti.

    (Armando Saielli)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48