Bando di concorso per giovani video maker sui rischi dell’azzardo-Regione Emilia-Romagna

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

In Emilia-Romagna l’azzardo compulsivo colpisce oltre 10mila persone e il numero è destinato a crescere; colpisce uomini e donne in ugual misura, di qualsiasi età e ceto sociale, con qualsiasi titolo di studio. Nel nostro paese ci sono 800 mila giocatori già patologici o ad alto rischio di dipendenza. La dipendenza e i fenomeni di illegalità, l’isolamento e la perdita d’interesse verso la socialità, la falsa speranza del “vincere facile”: sono solo alcuni dei temi a cui i giovani dell’Emilia-Romagna – di età compresa tra i 14 e i 35 anni – potranno ispirarsi per raccontare i rischi dell’azzardo.

Sicuramente una iniziativa che sarebbe utile promuovere e divulgare soprattutto nelle scuole e che ci auspichiamo sia divulgata quanto prima vista l’imminente scadenza del bando  promosso, con il contributo della Regione Emilia Romagna, dalle maggiori associazioni di promozione sociale regionali – Acli, Aics, Ancescao, Anspi, Arci, Auser, Csi, Endas, Uisp, Mcl e Fitel

Noi come gruppo consiliare di minoranza abbiamo proposto in questi giorni una mozione "No Slot" atta a  tutelare le persone più fragili e ostacolare per quanto possibile l’avanzata di questo flagello dei nostri tempi.

Ci auspichiamo che qualche nostro giovane montanaro partecipi a questa lodevole iniziativa.

Scadenza bando 30 novembre 2014

I video presentati (in forma di spot, videoclip, intervista, etc.) dovranno avere una durata massima di dieci minuti; in premio, per ogni contest, ci sono buoni acquisto da 500, 300 e 200 euro per materiale tecnologico/didattico.

L’iscrizione è gratuita; per partecipare basta compilare il modulo d’iscrizione e seguire le indicazioni del regolamento disponibili sul sito www.associaticonchiarezza.it.

Per maggiori informazioni: www.associaticonchiarezza.it / info@associaticonchiarezza.it

(Massimiliano Genitoni, capogruppo M5S Castelnovo ne' Monti)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48