Home Cronaca “I vostri figli hanno danneggiato casa nostra”

“I vostri figli hanno danneggiato casa nostra”

1
8

Uno spiacevole episodio accaduto in via Manfredi a Felina. E' quello che ci segnalano due lettori.

-----

Ieri mattina ci siamo trovati con la spiacevole sorpresa di avere una parte della facciata dell'abitazione imbrattata con uova lanciate contro la parete dal giardino. Per la serata di Halloween abbiamo distribuito il "dolcetto" dovuto a tanti bambini, con molto piacere, per noi è stata una visita molto gradita.

Quelli più grandi sono passati dalle 21 alle 22, non hanno suonato il campanello ed hanno combinato il guaio. Oltre all'offesa ci hanno procurato un danno materiale perchè nonostante un lungo lavaggio la parete è rimasta macchiata e necessita di un intervento di imbiancatura.

Questi, che sono sicuramente giovani ragazzi di Felina, debbono delle scuse a noi e a tutti gli altri ai quali hanno danneggiato l'auto o la casa. Ai genitori consiglierei di fare un po' di indagini perchè non  sempre la colpa è dei figli degli altri.

(Mariella e Oscar)

Articolo precedenteA capo dei “Rambo” ora c’è Zanelli
Articolo successivoRotonde, il pasticcio castelnovese

8 Commenti

  1. Piena solidarietà ai signori che hanno avuto la parete danneggiata. Una riflessione amara sulla festa di Halloween: trovo veramente avvilente che questa “americanata” abbia preso piede anche nel nostro Appennino a tal punto che i bambini si recano addirittura nelle case; ancor più avvilente che tale ricorrenza venga celebrata anche nelle scuole.

    (Ic)

    • Americanata? Parliamone. Basta fare un po’ di indagini per capire che cos’è veramente Halloween, prima di parlare magari informiamoci, eh? Per il resto, a parte questo commento, tanta solidarietà a Mariella e Oscar per questo atto vandalico. Perchè la festa ci sta, quel che manca è il sale in “zucca” per festeggiarla senza arrivare agli eccessi.

      (ML)

  2. Concordo pienamente con Ic, a dare man forte a tutto questo anche i genitori che appoggiano una festa che ha poco senso di esistere in Italia. Ma l’ignoranza dilaga, che tristezza.

    (Anto)

  3. Ritengo Halloween una bella festa: divertirsi ogni tanto non può che far bene allo spirito. Personalmente è stato gratificante dispensare cioccolatini a bambini entusiasti e divertiti. Tuttavia vedere il giorno successivo l’intero abitato di Felina imbrattato di nero e verde mi ha abbacchiata. Suggerirei pertanto che anche le forze dell’ordine collaborassero in futuro alla riuscita della festa pattugliando il territorio per fermare i vandali imbrattatori.

    (Una cittadina)

    • Rispondo a Lei e al commento che si firma “ML”. Il fatto sconfortante non è che dei ragazzini festeggino e si divertano, bensì che lo facciano per una ricorrenza che non ha niente a che vedere con la nostra cultura. Anzi molti di loro non conoscono neppure il vero significato di Halloween e dei suoi simboli, e anche nel caso lo conoscessero non sarebbe comunque adeguato all età. Infatti il ritorno dei defunti tra i vivi per una notte non è certo un concetto affrontabile e comprensibile da dei bambini. La maggior parte di loro festeggia Halloween senza conoscerne la storia, con il solo pretesto di uscire, divertirsi e fare confusione; questo atteggiamento è comprensibile da dei ragazzini ma non lo è da degli adulti. Quindi questa festa è solo becero consumismo legato alla vendita di svariati gadgets e allestimento di feste. Infine chiedere addirittura che le forze dell ordine (con tutti i problemi che ci sono) collaborino per la riuscita e la sicurezza di tale festa mi sembra come minimo fuori luogo.

      (IC)

      • Concordo con IC sul significato di Halloween, trattasi difatti di una festa pagana con insegnamenti non cristiani, per cui capisco, al limite, che la festeggi chi è ateo o di religione non appartenente alla cristianità, ma i cristiani festeggiandola vanno contro gli insegnamenti del Vangelo.

        (ER)

  4. Si sa che per i ragazzi ogni occasione è buona per divertirsi. Detto questo credo che al di là delle origini della festa quello che proprio non dovrebbe succedere sono gli atti vandalici. I nostri ragazzi devono imparare a divertirsi senza rovinare le cose altrui e noi dobbiamo fare in modo che rispettino le persone e l’ambiente perchè non è possibile pretendere che la polizia intervenga per una cosa del genere!

    (Carla)

  5. Sempre e solo la polizia, i carabinieri, le forze dell’ordine. Io credo che abbiano molte altre cose da fare che tenere a bada i figli di genitori disinteressati. Ho 60 anni, sono stata figlia e mio padre non ha mai avuto bisogno delle forze dell’ordine per sapere cosa io facevo mentre ero fuori casa.

    (Paola)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.