Cinquecento etilometri in più

Notti 1Sono stati quasi 2000, cioè 500 in più di quelli inizialmente previsti, gli etilometri monouso distribuiti ai giovani reggiani nei locali di intrattenimento serale e notturno dai volontari dell’Osservatorio provinciale sicurezza stradale. L’iniziativa - denominata “Notti sicure” e realizzata grazie al sostegno delle Farmacie comunali riunite, dell’assessorato alla sicurezza del Comune di Reggio Emilia ed ai Sert provinciali - si è svolta nell’ultimo week-end ed ha riguardato 17 locali tra discoteche, pub, birrerie, american bar e persino ristoranti della provincia di Reggio Emilia.

La novità, rispetto alle trascorse edizioni di questa importante iniziativa, ha riguardato la diffusione del materiale avvenuta per mano di un gruppo di giovani, dai 16 ai 27 anni e in larga parte castelnovesi (di Castelnovo ne' Monti, non di Sotto), che spendendosi in prima persona hanno informato e sensibilizzato i loro coetanei sui pericoli dell’eccesso dell’alcol ed in particolare alla guida dell’auto.

Notti 2La distribuzione è avvenuta sabato scorso, quando le ragazze ed i ragazzi che affiancavano i volontari dell’Osservatorio hanno deciso di “invadere” pacificamente tutti i locali aperti del paese (e non soltanto quelli originariamente previsti) ed hanno così svolto un’azione di prevenzione a largo raggio.

L’esperienza si è dimostrata valida ed oltre alla distribuzione del materiale è avvenuto anche un vero e proprio dialogo fra coetanei che ha coinvolto gli stessi gestori dei locali: Maverick, Antico bar Magnani, Portico, Milan e Seven. Non contente di tanta attenzione, il gruppo delle ragazze ha poi bussato anche alla porta del coro Bismantova, impegnato nella consueta cena natalizia tra le famiglie dei tanti componenti.

Notti 3E’ stato a questo punto che si è registrato il momento di maggiore gratificazione per questi giovani volontari, quando cioè hanno ricevuto un grande applauso per l’opera meritoria di informazione ed un canto “dedicato” soltanto a loro. Nei giorni scorsi, inoltre, i volontari dell’Osservatorio provinciale sicurezza stradale sono andati anche al Kiss di Toano ed al Fuego di Carpineti.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

5 Commenti

  1. Ho partecipato all’iniziativa e, anche se pensavo di essere a posto, sono risultato non “idoneo” per guidare. Ha guidato la mia compagna (sobria) e tutti felici! Iniziativa super lodevole, bravissimi.

    (S.)

    Rispondi
  2. Il commento di “S” indubbiamente fa davvero piacere; questo è lo spirito dell’iniziativa che proprio per via del successo è stata prorogata al 4 di gennaio, quando i nostri volontari (e le ragazze e i ragazzi che ci hanno aiutato) saranno al Fuori Orario di Gattatico ed al Parco Tegge di Felina. Vorrei anche sottolineare l’importanza della scheda informativa che è stata molto apprezzata per le informazioni contenute in essa ed i riferimenti ai “quantitativi” di alcolici a rischio. Entro pochi giorni la inseriremo anche nel nostro sito http://www.osservatoriostradale.it unitamente al resoconto dell’attività di “Notti sicure”.

    (Roberto Rocchi)

    Rispondi
  3. Anche io ho ricevuto un etilometro dalle ragazze e voglio ringraziarle perchè, oltre che gentili ed educate, ci hanno anche spiegato alcune cose. Vorrei fare parte anche io delle prossime iniziative.

    (Anna)

    Rispondi
  4. Un plauso al Comandante Rocchi ed a tutti i giovani coinvolti nell’iniziativa volta a ridurre le conseguenze di abuso di alcool o di altre sostanze, che tanto gravemente mettono a rischio la vita di tanti nostri concittadini che, inconsciamente, fanno uso smodato di sostanze volte a fare perdere il controllo dei propri sensi, mettendo a repentaglio la propria e l’altrui vita. Per tutti coloro che hanno difficoltà nel controllare il proprio bere, a Castelnuovo, c’è un’associazione di auto aiuto che opera dal 1990 per cercare di dare una mano a tutti coloro che hanno difficoltà ad uscire dal circolo vizioso che l’alcool ha purtroppo creato attorno a loro, stringendoli sempre di più tra le sue spire, come una piovra maledetta che ti avvolge senza lasciarti via d’uscita. E’ un gruppo di ragazzi che hanno avuto, o che hanno ancora problemi con l’alcool e che assieme, aiutandosi l’un l’altro, cercano di uscire da questa spirale maledetta. Alcuni vengono anche da Reggio per dare una mano a tenere aperto il gruppo che, altrimenti, rischiava di chiudere facendo così venire meno la possibilità, per chi voglia tentare di smettere di bere e da solo non ce la fa, di trovare chi può dargli aiuto. Aiuto che molti di noi abbiamo trovato nel gruppo, perchè da soli è abbastanza difficile riuscire a staccarsi dalla bottiglia, mentre cercando di ascoltare le esperienze di sobrietà dei più anziani e confrontandosi con loro, in tanti riescono a recuperarsi e a tornare alla luce, dopo magari anni e anni di buio. Auguro a tutti un nuovo anno pieno di serenità. Saluti dal Gruppo il Sentiero di Castelnovo ne’ Monti.

    (Beppino Bonicelli)

    Rispondi
  5. Abbiano conosciuto Roberto in un momento “bruttissimo” della nostra vita e dobbiamo dire che è veramente una persona che si impegna per il bene degli altri e per la sicurezza sulle strade. Purtroppo siamo in Italia e chi come lui si impegna per far rispettare le regole non viene ascoltato da chi dovrebbe; l’importante è che il gruppo di ragazzi/e che è riuscito a creare mettano in pratica e portino avanti i suoi insegnamenti. Continuate così, ragazzi! Auguriamo a tutti i volontari/e un sereno 2015 pieno di soddisfazioni.

    (V/T)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48