E’ salito il Cielo il nostro David

David della Casa de Los Ninos

Il nostro David è di là che dorme nel suo lettino.

Non capiamo, ma lui non si sveglierà più da questo sonno o almeno noi non ce renderemo conto.

E’ appena partito per il Cielo.

Improvvisamente, senza far rumore, senza disturbare nessuno: la nostra casa è piena di bimbi in questi giorni... Tutti continuano a dormire...

Anche la cittadella è tutta avvolta nel sonno..

E’ venuta Tania a svegliarmi, con gli occhi pieni di pianto, incredula.
Di Tania era ed è figlio perché lei l’ha adottato col cuore fin dal primo momento e, legalmente, –insieme a Juansito- da un anno e mezzo.

Sono passati oltre 6 anni da quel martedì, 26 agosto del 2008, quando David uscì dall’ospedale per venire a vivere qui con noi.

E’ passato poco più di un mese dal giorno del suo decimo compleanno, il 23 dicembre.

Da alcune settimane non stava bene. Siamo stati da vari medici, abbiamo fatto vari esami, ma non sembrava niente di grave.
Ieri notte l’avevo persino portato in ospedale perché mi sembrava molto pallido. Sono stati fatti altri esami e i risultati scartavano qualsiasi infezione.

Non c’era motivo, secondo i medici, di ricoverarlo. Così siamo tornati a casa.
Ha dormito quasi tutto il giorno, dopo il pranzo, e non ha voluto cenare. Ha accettato solo il succo frutta che tanto gli piaceva.

David ha marcato la nostra storia, la storia di tanti, da quel giorno che decidemmo insieme di accoglierlo.

Quanta simpatia ha generato con il suo eterno sorriso!

Quanta forza ha sprigionato in noi quando la speranza affievoliva!

Quanti sogni di bene per chi è debole lui stesso ha contribuito ad alimentare!

Quanto ha lottato per sostenersi da solo!

Ora piangiamo increduli.

Possiamo solo ringraziarti, piccolo David, nostro David.

Sul tuo volto splendente sono scese dal cielo 4 piccole stelle, semi di un sogno che ha il profumo dell'infinito.

Ora anche tu sei David del Cielo.

Un abbraccio e un bacio, figlio mio!

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. Un Angelo in più che veglia su di voi.

    (Ivano Pioppi)

    Rispondi
  2. Profondamente commosso e dispiaciuto. La morte di un bimbo è come la morte di una stella, sparisce un pezzo di luce e il cielo è più buio, come i nostri cuori.

    (Angelo)

    Rispondi
  3. Che la terra ti sia lieve.

    (Maru)

    Rispondi
  4. Un bacio, piccolo David.

    (Una mamma)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48