Tre spettacoli “stellati” che comprendono “show cooking”, degustazioni guidate di prodotti e laboratori del gusto

Teatro da gustare

Teatro da gustare

Tre appuntamenti con la cucina emiliana si avvicenderanno sul palco del Teatro Bismantova grazie ad un intrigante progetto allestito dall'associazione Gusto Sapiens, in collaborazione con l'assessorato alla cultura di Castelnovo ne' Monti ed allo stesso Teatro. Tre serate in cui chef di altissimo livello del territorio reggiano, contrassegnati dall'attribuzione della celebre stella Michelin, saranno sul palco per proporre le loro specialità, ed insieme a loro, come accade per ogni prodotto agroalimentare, enogastronomico di alta qualità, la storia, la tradizione, i valori del territorio che li esprime. Il cibo come elemento culturale primario, che verrà trasmesso attraverso assaggi e intrattenimenti artistico-culturali. Ecco dunque la ragione del titolo dell'iniziativa: “1, 2, 3... Stella!”, come il gioco che tanto appassiona i bambini

Spiega Monica Benassi di Gusto Sapiens, coordinatrice e ideatrice dell’iniziativa: “La volontà era di unire musica e prodotti tipici emiliani, racconti e vino, in un'idea da contestualizzare a teatro, luogo che dell’arte rappresenta la massima espressione. Da questa idea la realizzazione di tre eventi differenziati: show cooking (dimostrazioni culinarie, tanto per parlare la nostra lingua), laboratori del gusto, percorsi sensoriali guidati e cena in portate ed assaggi che ben si sposino con momenti artistici e culturali. E che vedranno protagonisti un pubblico sia spettatore che parte attiva, accompagnato da Compositori del gusto (gli chef coinvolti) e produttori agroalimentari, per accrescere la cultura del cibo attraverso tutti i sensi dei partecipanti”.

Isole del Gusto

Isole del Gusto

Il primo appuntamento sarà sabato 2 maggio, dalle 15,30 alle 19 con “Le isole del gusto”, una mostra itinerante e degustazione guidata di prodotti tipici emiliani, ed a seguire dimostrazioni di cucina con degustazione finale a cura dello chef Luca Marchini. Un percorso sensoriale, culturale e di degustazione che si snoderà nel foyer e nei corridoi del teatro dedicato a quattro prodotti: il Parmigiano Reggiano, i salumi tipici, l’aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia e il miele. Su questi prodotti saranno incentrate anche le specialità preparate dallo chef Stellato Marchini, del Ristorante L’Erba del Re di Modena.

L’appuntamento successivo sarà poi mercoledì 13 maggio, dalle 20,30 alle 23,30, con una cena a teatro con lo chef Andrea Incerti Vezzani (che illusterà in diretta la preparazione di ogni portata) ed interventi musicali a cura dell’Istituto Merulo. Una cena sul palco per circa 45 persone cucinata dallo chef Vezzani, intervallata da momenti musicali e degustazioni di vini guidata da sommelier e titolari di cantine emiliane.

Infine, il 23 maggio dalle 16 alle 19, “Profumo di pane, Profumi di storie”, laboratorio creativo di panificazione e letture che rievocano ricordi, seguito da degustazione abbinata al formaggio Parmigiano Reggiano, ancora con lo chef Vezzani ed i panificatori Marco Simonazzi e Davide Fantuzzi. Una serata dedicata al pane per adulti e bambini, un corso di cucina interattivo sul palco, per mettere le mani nell’impasto di varie tipologie di pane coinvolgendo l'associazione panificatori dell’Appennino. Alcuni racconti accompagneranno anche in questa occasione l’evento, oltre agli interventi dei panificatori.

Sul valore dell’iniziativa afferma l’assessore alla cultura di Castelnovo Emanuele Ferrari: “Il teatro è un luogo fondativo e naturalmente dal teatro, e in teatro, nascono sempre nuove proposte e visioni di quello che è il legame di un territorio con le persone che lo vivono. con questa rassegna abbiamo voluto festeggiare l'apertura di expo e il suo tema centrale: nutrire il pianeta. L'Unione dei Comuni sta mettendo in piedi molte progettualità che avranno il loro cuore in estate. Questa che proponiamo è una specie di preziosa anteprima: sarà un viaggio nei sapori e nei saperi, dalla tradizione all'innovazione, con una rete molto ampia di soggetti coinvolti e la possibilità per ciascuno di toccare con mano quanto il semplice gesto di gustare significhi molto altro e molto oltre: in questo gesto c'è sempre un riconoscimento, chi sono io e dove mi trovo, mi piace pensare che 1, 2, 3 stella possa diventare una ricetta per riscoprire la poesia di cui siamo fatti, di cui sono fatti i nostri luoghi, una poesia e una forza creatrice da portare nel futuro”.

Per informazioni e prenotazioni ai vari eventi è possibile contattare Monica Benassi al numero 339 3965678, mail monicabenassi68@gmail.com.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48