I campi vacanza del Parco nazionale

Legambiente Ligonchio in collaborazione con Legambiente Emilia-Romagna organizza per il sesto anno di seguito i campi vacanza settimanali nel cuore del Parco nazionale. Tante proposte per sperimentare la convivenza con gli altri bambini, il contatto con la natura e gli animali, uno stile di vita sostenibile e in armonia con l'ambiente. Trekking con gli asini ed attività all'aria aperta, la visita all'atelier delle acque e delle energie di Reggio Children e l'emozione della prima notte in tenda, esperienze di avventura nel verde per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni.

“Sono otto i turni residenziali programmati quest'anno – dichiara Stefano Regio, presidente Legambiente Ligonchio – dal lunedì al sabato e, anche questa estate, siamo riusciti a mantenere il contributo d'iscrizione veramente basso per venire incontro alle famiglie. Ormai da diversi anni le nostre proposte danno la possibilità a sempre più bambini di scegliere tra diverse tipologie di vacanza, a seconda dell'età, del livello d'esperienza ed autonomia”.

I campi estivi residenziali di Legambiente sono adatti a tutti, anche a chi vuole iniziare gradualmente ad avvicinarsi a questo tipo di esperienza. Si svolgono presso l'Ostello dei Balocchi a Casalino di Ligonchio e vengono proposte numerose attività di educazione ambientale alternate ad escursioni a dorso d'asino e all'immancabile mini trekking “someggiato” passando la notte in tenda sotto le stelle (due notti in tenda invece nella versione "wild").

“Il turno finale inoltre – precisa Regio - verrà interamente dedicato al campo estivo itinerante con gli asini che si svolgerà come sempre all'interno del territorio del Parco Nazionale e che arriverà fino alla riserva naturale dell'Orecchiella, in Garfagnana. L'idea nasce con l'intento di promuovere attività di educazione ambientale con l'ausilio dell'asino, animale da sempre amico dell'uomo e radicato nel nostro territorio, che induce ad adottare uno stile lento e pacato per vivere i luoghi, attraversare i paesaggi, promuove la riflessione e le serene relazioni interpersonali. In questa avventura, tutti i giorni viene percorsa a piedi una tappa diversa, le asinelle, che vengono condotte ed accudite dai bambini, ci aiutano a trasportare il necessario per l'allestimento del campo base. Si dorme tutte le notti in tenda nei pressi dei rifugi e dei bivacchi”.

In questi giorni sono state aperte le iscrizioni per i turni che partiranno dall'8 giugno fino all'1 agosto. Il trasporto da Reggio Emilia viene effettuato utilizzando i mezzi di linea pubblici.

Per chi è interessato e vuole saperne di più può scrivere a info@ostellodeibalocchi.it, scaricare i programmi direttamente dal sito www.ostellodeibalocchi.it oppure contattando il 3474878744 (Stefano) o 3286942710 (Airin).

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. In ottica camp estivi, mi sembrano particolarmente interessanti anche quelli organizzati a Febbio, senza nulla togliere ai camp del Parco Nazionale. L’importante è far salire i ragazzi in montagna anche in estate.

    (Miriano Monnanni)

    Rispondi
  2. Bravo Stefano, complimenti per le iniziative, vedrai, ci sarò anch’io!

    (Il Grillo Parlante)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48