Dopo qualche decennio si accorge di aver perso le armi. Denunciato dai carabinieri

Nel 1975 ha denunciato ai Carabinieri di Ramiseto, dove all’epoca viveva, la detenzione di due carabine, un fucile e una pistola. A distanza di 40 anni risultano essere sparite nel nulla! A portare alla luce l’odierna vicenda, tipicamente italiana, sono stati i carabinieri della stazione di Ramiseto nel corso di un controllo sulle armi denunciate presso quel comando.

Si è quindi scoperto che il proprietario delle armi dopo qualche anno dalla denuncia di possesso di armi ha trasferito la residenza a S. Polo d’Enza, spostando le armi presso l’abitazione dei genitori, omettendo però di provvedere alle previste comunicazioni.

L’odierno pensionato, ora finito nei guai, si è poi trasferito in provincia di Ancona. Nel frattempo i genitori sono venuti a mancare, l’abitazione paterna è stata venduta a terze persone con le armi (2 carabine, una pistola e un fucile) sparite nel nulla.

Per questo motivo i carabinieri Ramiseto, con le accuse di omessa custodia di armi e omessa denuncia di smarrimento di armi, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 75enne reggiano, residente nell’anconetano, che si è accorto - o meglio ricordato - delle armi solo quando è stato sentito dai militari, che volevano capire che fine avessero fatto il fucile, la pistola e le due carabine che risultavamo appunto essere state denunciate dal pensionato nel lontano 1975.

Ricordava di averle trasferite a casa dei genitori senza saper spiegare che fine avessero fatto giacchè l’abitazione nel frattempo, come detto, è stata venduta a terze persone che all’interno - secondo quanto appurato dai carabinieri - all’epoca dell’acquisto non vi hanno trovato le armi. E mentre il pensionato veniva denunciato i carabinieri di Ramiseto hanno avviato le indagini proprio per cercare di capire che fine abbiano fatto le armi intestate allo sbadato pensionato ora finito nei guai.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48