Appennino 2.0: un convegno del gruppo consiliare “Progetto per Castelnovo ne’ Monti”

convegno appennino 28 maggio 2015 (2)

“Circa un anno fa è cominciata la nostra presenza in Consiglio comunale ed è dunque tempo di bilanci. Un anno impiegato per essere sempre presenti nei consigli comunali, cercando di tener fede al mandato con cui abbiamo chiesto il consenso ai cittadini”. Parole di Robertino Ugolotti e Daniele Valentini, della lista civica “Progetto per Castelnovo ne’ Monti”.

“Abbiamo fatto una opposizione costruttiva – dicono – non siamo mai ‘saliti sull’Aventino’ ma abbiamo sempre affrontato la maggioranza in un confronto franco e leale, convinti delle nostre idee e delle nostre proposte. Qualcuno ci accusa di essere troppo morbidi, ma noi siamo convinti che il nostro compito sia risolvere i problemi del paese e dei cittadini. Il periodo degli slogan e delle promesse irrealizzabili è  finito, oggi secondo noi serve serietà, trasparenza, onestà morale e intellettuale. Così abbiamo scritto nel programma elettorale e così ci siamo comportati. I rendiconti trimestrali sul nostro lavoro in consiglio sono sempre stati comunicati in ogni modo e crediamo siano a conoscenza dei cittadini”.

Bilanci

“Per questo primo anno, invece del solito rendiconto abbiamo pensato di compiere un passo ulteriore. A fronte dei gravi problemi che il nostro territorio sta vivendo, quali occupazione, viabilità, il punto nascita dell’ospedale S. Anna e le possibilità che il nostro territorio ci offre. Crediamo di dover allargare il nostro obiettivo, non solo avanzando critiche ma cercando di trovare soluzioni che diano risposte concrete con occasioni e progetti comuni  per  il rilancio dell’ Appennino. Appennino, non solo montagna, questo deve essere il nostro nuovo obiettivo, perchè siamo convinti che questa programmazione sarà il vero rilancio”.

“Quindi – proseguono Ugolotti e Valentini – abbiamo pensato a un confronto più ampio, con questo convegno in programma giovedì prossimo, 28 maggio, alle ore 20,30, alla sala consiliare, in Municipio. Oltre al sindaco di Castelnovo, Enrico Bini, abbiamo scelto di coinvolgere il sindaco di Palanzano, Lino Franzini, per avere uno sguardo sul parmense, Cinzia Rubertelli, capogruppo di “Grande Reggio – Progetto Reggio”, in Comune a Reggio Emilia, che conosce il nostro Appennino oltre che amministratore in città, per confrontarci sempre di più sul rapporto tra il capoluogo e la montagna. Ci saranno poi due testimonianze, di Emanuela Zannoni e Pier Paolo Gibertoni, imprenditori in Appennino, che si sono inventati due modi di lavoro per poter rimanere sul territorio ma dialogando con altre realtà, sia imprenditoriali che turistiche. In questo percorso saremo supportati dal lavoro che i giovani della scuola attraverso gli esperti del Osservatorio Appennino Reggiano hanno portato avanti in questi mesi, una ricerca con cui ci presenteranno la  fotografia attuale e in prospettiva delle nostre realtà”.

“Un obiettivo ambizioso – concludono i due consiglieri dell’opposizione – analizzare questo ‘Appennino 2.0′ e le possibilità che offre per viverci, ma anche una sfida, che dobbiamo accettare considerate le motivazioni che ci hanno fatto candidare per cambiare il nostro futuro. Quindi l’invito a partecipare va sia alle associazioni sia agli amministratori locali che alle persone che amano i nostri paesi, e ai giovani in particolar modo, che sono non solo il nostro futuro ma anche il presente su cui dobbiamo puntare”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48