Home Cronaca Spaccia eroina a domicilio, arrestato dai Carabinieri

Spaccia eroina a domicilio, arrestato dai Carabinieri

1
0

EROINALa droga che aveva venduto al cliente il giorno prima era stata sequestrata a quest’ultimo dai carabinieri durante un controllo stradale. Grazie al premuroso pusher che si avvaleva anche del servizio a domicilio il cliente, un 30enne di Casina, ha subito effettuato un altro ordine convinto che questa volta andasse in porto. Purtroppo per lui ed il suo fornitore alla consegna, fuori della casa del 30enne, c’erano appostati anche i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Castelnovo ne' Monti che subito intervenuti hanno bloccato il pusher.

Con l’accusa di spaccio di stupefacenti i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Castelnovo ne' Monti hanno arrestato un 32enne di Quattro Castella, ristretto al termine delle formalità di rito a disposizione della Procura reggiana. A lui i Carabinieri hanno sequestrato alcune dosi di eroina che invano il 32enne aveva cercato di disfarsene gettandole a terra.

Da tempo i feedback informativi acquisiti dai carabinieri di Castelnovo ne' Monti indicavano che il 32enne di Quattro Castella curava anche a domicilio la consegna di eroina a favore di un 30enne di Casina. Nella considerazione che proprio a quest’ultimo il giorno prima i carabinieri durante un controllo stradale avevano sequestrato una dose di eroina detenuta per uso personale, nell’ipotesi, poi rivelatasi fondata, che all’interessato fosse portata altra eroina, i carabinieri  eseguivano nei pressi dell’abitazione del cliente uno specifico servizio di osservazione che portava all’arresto del 32enne di Quattro Castella. Alle 16,30 infatti veniva notato l’interessato giungere presso l’abitazione del cliente venendo fermato davanti alla porta di ingresso di quest’ultimo.

All’atto del controllo si disfaceva di tre involucri, poi risultati contenere 6 grammi scarsi di eroina, lasciandoli cadere a terra, dietro un bidone dell’immondizia, dove venivano recuperati. Alla luce di quanto accertato e anche considerato che lo stesso cliente confermava che aveva poco prima ordinato lo stupefacente portatogli a domicilio, il 32enne di Quattro Castella veniva dichiarato in arresto e ristretto a disposizione della Procura reggiana con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella giornata di domani comparirà davanti al Tribunale di Reggio Emilia per rispondere dell’accusa  a lui contestate.

Articolo precedenteIl Comune di Toano avverte: attenzione ai furti in casa. L’avviso passa anche dai social network
Articolo successivoComune di Ventasso, via libera dalla Regione Emilia-Romagna

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.