Centrali idroelettriche, eremi, pievi e geosplorazioni nella valle inCantata dell’Enza

003

 

 

 

CONSORZIO DI BONIFICA DELL’EMILIA CENTRALE (9 luglio 2015) – La Montagna InCantata si sposta in provincia di Parma per “Enza, la valle dei ponti che legano”, in programma per sabato 11 e domenica 12 luglio nella valle omonima. Il festival disseminato di rigenerazione territoriale, promosso dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, prende il titolo “Le vie attraversano, i ponti legano” e si svolge nel comprensorio consortile.

Per sabato 11 luglio dalle ore 9.30 alle 11.30 è prevista la visita guidata alla centrale idroelettrica Enel di Isola di Palanzano (Parma). Seguirà il trasferimento alla Pieve di Zibana.

Dalle ore 12 alle 17.30 avrà luogo l’escursione per la strada forestale all’Eremo di San Matteo. Alle 18 si terrà l’apertura straordinaria della Pieve di Zibana.

Alle ore 20.30 presso la Sala Polivalente di Lagrimone (Parma) è previsto “Nel paesaggio della Val d’Enza: le comunità locali, l’irruzione e la guerra”. Intervengono: Marco Minardi, direttore dell’Istituto storico della Resistenza di Parma e Antonio Canovi, Atelier del paesaggio della Bonifica.

È possibile pernottare in zona, si consiglia la prenotazione.

Per domenica 12 luglio alle 9.30 a Ponte di pietra di Lugagnano (Monchio delle Corti, Parma) è prevista la conferenza en plein air “20 novembre 1944: cronaca di un rastrellamento”, di Marco Minardi, direttore dell’Istituto storico della Resistenza di Parma, con sorpresa musicale. Avrà quindi luogo il trasferimento a Vecciatica.

Dalle 11.30 alle 16.30 si terrà la geosplorazione per la strada forestale (Madonna dei Basetti) a Vairo, con visita del borgo e del Palazzo Basetti, è prevista l’assistenza escursionistica.

Alle 17 si terrà la visita alla latteria sociale con rinfresco e saluto collettivo.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il sito web del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale (www.emiliacentrale.it) oppure la pagina Facebook La-Montagna-InCantata, o Antonio Canovi al numero 3393399916.

 

 

 

Calendario

 

LUGLIO

Sabato 11 e domenica 12: Enza, valle di ponti che legano; ritrovo 11 luglio a Isola (Palanzano), ritrovo 12 luglio al ponte di Pietra di Lugagnano (Monchio delle Corti).

Sabato 25: Valbona, una economia che resiste per ripartire. Ritrovo a Valbona (Collagna).

 

AGOSTO

Domenica 2: Fontane ribelli: quando le donne “salvarono” le acque. Ritrovo a Montecagno (Ligonchio)

Sabato 29 e domenica 30: Tra il Dragone e il Dolo, lungo la Bibulca dove potevano transitare due paia di buoi appaiati *Le vie del pellegrinaggio e della memoria. Ritrovo 29 agosto Parco S. Giulia (Palagano), ritrovo 30 agosto Madonna di Pietravolta (Frassinoro).

 

SETTEMBRE

Sabato 26: Nel paesaggio del Tresinaro, Tresinara: storia al maschile e al femminile di una valle. Ritrovo a Carpineti centro.

 

OTTOBRE

Domenica 11: “Sologno, e poi Parigi”: un paese d’incontri sulla via del sale. ritrovo a Sologno (Villa Minozzo).

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Come sindaco voglio esprimere tutta la mia soddisfazione per l’evento che si è tenuto sulla Valle dell’Enza organizzato dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia centrale, mirato a far conoscere le bellezze del nostro territorio montano. Devo dire che Montagna InCantata ha incantato anche me; in questa due giorni ho trascorso molte ore con loro, dalla visita alla centrale Enel di Isola, a San Matteo, Luganano e, dulcis in fundo, visita alla latteria sociale del Parmigiano reggiano di Vairo con assaggio dei prodotti locali. Con questo gruppo mi sono sentito “in famiglia”, ero con un gruppo di persone che amano la montagna, la cultura e la storia di queste valli. Un grazie a tutti, a Fabrizio Casa dell’Enel, a Francesca Scala dell’associazione Valle dei Cavalieri, Guglielmo Bertoni nato a San Matteo e un grazie particolare ad Antonio Canovi e Luciano Giannasi del Consorzio di Bonifica che mi hanno sorpreso per l’organizzazione perfetta. Mi auguro che questo progetto possa continuare nel futuro.

    (Lino Franzini – sindaco di Palanzano)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48