Home Società Come si faceva una volta

Come si faceva una volta

4
6

P1030804Nei paesi - e Vetto, nell'accezione migliore, tale è ancora - si trovano iniziative d'intrattenimento come quella di sabato sera, cioè una semplice ma elegante sfilata di abiti da sposa "vintage", con una scenografia naturale come quella dei giardini comunali, che si è prestata ottimamente alla bisogna.

Inizio puntuale e fine ad un orario "da cristiani", le 22,30. Quando ormai, perlopiù, ad un tale orario le feste invece ora cominciano.

Bella serata. Numeroso il pubblico. Bravi agli organizzatori.

Articolo precedenteTorneo della montagna / I risultati del turno di ieri
Articolo successivoMarola, il ritrovo degli ex studenti

6 Commenti

  1. Ringraziamo Redacon per i complimenti fatti e la signora Marisa! Cogliamo l’occasione per ringraziare nuovamente e pubblicamente tutti i partecipanti alla sfilata senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare questo evento: le modelle, i modelli, tutti coloro che ci hanno dato in prestito i propri abiti, le signore che con cura vestivano e svestivano le ragazze, la sarta, i parrucchieri (Valerio, Lucia, Irene ed Angela), i truccatori (Martina, Rossella, Ilaria e Sinetempore), le associazioni di Vetto, i presentatori (Enrico, Giulia e Giorgia), l’Amministrazione comunale, i fotografi (Andrea e Davide), le fioriste (Manuela, Samanta e Annalisa) e Monica per i palloncini. Inoltre ringraziamo tutti i presenti all’evento, perchè era un pubblico veramente numeroso che ci fa sempre sentire tutto il suo calore! Un grazie di cuore va in particolare a tutti i volontari della Pro loco, perchè hanno lavorato veramente sodo e perchè stanno aiutando con fatica e sudore, ma soprattutto con il cuore questo paese a risollevarsi! Sperando di non aver dimenticato nessuno, la Pro loco di Vetto vi aspetta il 7 agosto per il prossimo evento: “Giochi senza pretese! The original”!

    (Pro loco Vetto)

  2. E’ stata una serata semplice, rilassante, con bella musica e abiti meravigliosi e autentici; belle persone da vedere, forse proprio la sua semplicità l’ha resa unica. Bravi a tutti.

    (Lorella)

  3. Una serata molto bella, piena di ricordi, un secolo attraverso un simbolo importante: l’abito da sposa! Bravissimi tutti i presentatori, i modelli e le modelle, tutti coloro che si sono adoperati per una serata speciale. Forza Vetto, forza ragazzi, siamo sulla buona strada per dare una scossetta al mio amato paese, per troppo tempo addormentato. Grazie a Marisa Marazzi per le foto.

    (Marisa Nice Montecchi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.