Home Cronaca Da dieci anni picchiava la moglie anche davanti ai figli minori: arrestato...

Da dieci anni picchiava la moglie anche davanti ai figli minori: arrestato dai Carabinieri di Castelnovo

1
5

CCVessazioni psicologiche, insulti, sputi in faccia e tante botte anche davanti ai figli minori. Nessun motivo alla base delle gratuite violenze dell'uomo, che, stando ai raccapriccianti contenuti della denuncia, andavano avanti da oltre 10 anni.

Gravi e inauditi episodi di violenza, per i quali ieri l’uomo, al culmine dell’ennesimo episodio, è stato tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia dai Carabinieri di Castelnovo ne' Monti, allertati dai figli che hanno dato l’allarme al 112.

Sebbene separati legalmente, l’uomo, un 54enne residente in un comune dell’Appennino reggiano, non ha mai lasciato la casa, continuando a usare violenza nei confronti della donna.

Ieri l’ultimo episodio. Tornato a casa ubriaco, non ha gradito il pranzo preparatogli dalla moglie. Voleva il pesce, per cui, dopo aver scaraventato a terra il cibo, ha insultato e sputato alla moglie usandole violenza anche davanti a un figlio minore. L’arrivo di altro figlio maggiorenne ha fatto sì che la madre, dopo essere stata minacciata con una forchetta e scaraventata a terra, si rinchiudesse in casa con i carabinieri che, nel frattempo, allertati da altra figlia, erano giunti, bloccando l’uomo che anche in presenza dei militari inveiva contro la donna.

Dopo aver assicurato le cure alla donna, per lei alcuni giorni di prognosi per contusioni varie, la donna ha raccontato i dieci anni di vessazioni, insulti e violenze subite dall’ex marito, il quale, sebbene come detto separato legalmente, ha continuato a vivere in casa obbligando l’ex moglie ad ospitarlo, fargli da mangiare e mantenerlo.

La gravità delle violenze subite è dimostrata dalla circostanza riferita dalla donna, che è stata costretta a tenere i cappelli corti per impedire che il marito li afferrasse e li strappasse come aveva fatto svariate volte nel passato. L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

 

Articolo precedenteAntica trebbiatura L’Oca
Articolo successivoI biglietti vincenti della festa d’estate di S. Cassiano

5 Commenti

  1. Tutta la mia comprensione a questa signora e ai suoi figli. Dieci anni di maltrattamenti sembrano quasi impossibili e chissà a quali e quante scene di violenza hanno assistito, crescendo, questi ragazzini che forse ne porteranno il segno psicologicamente per sempre. Per questo mascalzone spero in una pena esemplare, ma è tutto da vedere: l’abilità dell’avvocato, “il buonismo” del giudice, la necessità di non gravare le carceri con troppi ospiti, ecc. Sappiamo bene che la giustizia non è uguale per tutti, comunque auguro a questa famiglia che ha vissuto nella sofferenza per dieci anni di ritrovare la serenità per vivere la vita cui, mamma e figli, hanno diritto.

    (Paola Agostini)

  2. Bisognerebbe fare nomi e cognomi, perchè questa ignobile persona che se la caverà sicuramente con poco, vista la nostra giustizia, almeno sia conosciuta da tutti ed emarginata. Se ha un po’ di coscienza (dubito) dovrebbe morire di vergogna.

    (Elio)

    —–

    Come abbiamo detto più volte non è volontà della redazione celare l’identità di quanti commettono un reato, ci limitiamo a pubblicare quanto segnalato dalle forze dell’ordine nei comunicati stampa.
    Inoltre la normativa italiana in merito alla tutela dei minori impedisce di indicare, a tutela della privacy dei minori stessi coinvolti, ma in questo caso anche della moglie vittima, qualsiasi riferimento che possa condurre alla loro identificazione. Il nome del padre violento sarebbe proprio uno di questi casi.

    (red)

    • Bisognerebbe imparare a farsi i fatti propri anche, ma soprattutto, nel rispetto di chi queste violenze le ha subite e presumibilmente le vuole dimenticare e non sbandierare davanti a tutto il paese.

      (Lr)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.