Castelnovo / Illuminazione pubblica: non più immissione in atmosfera di gas che possono alterare il clima

Copia di Sara e Chiara Borghi (11.8.2015)

Chiara Borghi

Il Comune di Castelnovo ne' Monti ha ottenuto nei giorni scorsi la certificazione che attesta la provenienza da fonti rinnovabili del 100% del proprio fabbisogno elettrico, ai sensi della deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica ed il gas (ARG/elt 104/11).

In pratica, per gli impianti di illuminazione pubblica e gli edifici di proprietà, il Comune utilizza energia elettrica verde, acquistandola attraverso il consorzio Cev, così da evitare l’immissione in atmosfera di gas "climalteranti".

Dice in proposito l'assessore all'ambiente Chiara Borghi: “Si tratta di un traguardo importante, visto l'impegno intrapreso verso la sostenibilità energetica. Cercare di limitare lo spreco energetico e il consumo rappresenta un'importante risposta soprattutto in un luogo come il nostro, di forte rilevanza paesaggistica e ambientale. Siamo certificati Emas e le nostre politiche ambientali sono tutte indirizzate a una sostenibilità a 360 gradi, a partire dai rifiuti, le energie alternative, la mobilità oltre che nel turismo visti i nuovi percorsi escursionistici. Inoltre in tempo di crisi non è certamente da trascurare l'aspetto economico: si tratta di interventi che comportano risparmi notevoli e dunque nuove disponibilità da investire in altro”.

Socio del Consorzio per l’energia Cev dal 2014, Castelnovo ne’ Monti ha evitato sino ad oggi di immettere in atmosfera 1.147,37 t di CO2 calcolate sulla base dei consumi annuali dell’Ente.

Inoltre, insieme agli altri 1146 enti soci del Consorzio Cev (fra cui più di 1000 comuni), il capoluogo montano ha contribuito a risparmiare oltre 3.005.133,87 t di CO2 con il solo acquisto dell'energia elettrica.

Si legge in una nota che "all’attività virtuosa dell’ente pubblico si aggiunge la partecipazione di un dipendente comunale al corso di formazione online del 'referente per l'energia, organizzato da Cev in collaborazione con l’Enea. Il corso, realizzato con modalità di formazione a distanza, ha consentito al Comune di dotarsi di figure professionali qualificate a gestire tutte le complessità e le opportunità del settore per promuovere una nuova cultura dell’energia. Aderendo al Consorzio CEV, Castelnovo ne’ Monti si è fatto promotore di buone pratiche che anche i cittadini possono imitare, impiegando energia verde per il proprio fabbisogno e migliorando l’efficienza energetica delle proprie abitazioni. Il Comune con le azioni intraprese garantisce importanti risparmi e contribuisce ad abbattere i costi d'acquisto dell'energia, rispettando i principi di un sviluppo sostenibile che riguarda l'ottimizzazione delle risorse economiche oltre che delle risorse energetiche".

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Ci manca ancora un’istallazione di punti luce a led e l’energia basterà anche per alcuni edifici, andate avanti cosi, bel lavoro.

    (Anonimo)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48