Lo credono smarrito sull’Appennino ma era a casa del vicino

L’hanno lasciato seduto su una panchina di piazza del lago, in località Cerreto Laghi, nel collagnese, e si sono allontanati per pochi minuti. Quando sono tornati l’anziano genitore, un ultraottantenne reggiano, non c’era più. L’allarme nella tarda mattinata odierna, poco dopo le 12, da parte degli stessi congiunti, fortemente preoccupati per la salute del loro caro, che non trovavano dopo aver condotto autonome ricerche che aveva visto i familiari recarsi anche nella vicina abitazione.

La macchina delle ricerche si è messa subito in moto: soccorso alpino, volontari Croce Rossa e Carabinieri di Collagna si sono subito attivati per trovare l’anziano. Dopo circa due ore sono stati i Carabinieri a mettere fine alla preoccupazione dei familiari trovando l’anziano, un 86enne reggiano, in buone condizioni di salute, nell’abitazione del vicino.

Nelle ricerche è prevalso l’intuito investigativo: l’anziano deambulava a fatica per cui non poteva essere andato lontano. Dopo averlo cercato nei bar, ristoranti e negozi di Cerreto, particolarmente affollata data la festività, i Carabinieri sono tornati a casa dell’anziano dove peraltro era già stato cercato senza essere stato trovato. A casa in effetti non c’era: si trovava due piani sopra, nell’appartamento del vicino di casa, dove è stato localizzato dai militari.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48