A Cerreto e Succiso si parla… Swazi

Swaziland CerretoUna delegazione dello Swaziland ha visitato nei giorni scorsi Cerreto Alpi e Succiso e incontrato dirigenti e soci delle cooperative di comunità i Briganti di Cerreto e Valle dei Cavalieri. I tre Swazi rivestono ruoli dirigenti nel progetto Ecolobombo, finalizzato alla messa a sistema di parchi e aree protette contigue appartenenti allo Swaziland, al Mozambico e al Sud Africa. In particolare si occupano dello Shewula Mountain Camp, un vasto territorio (2650 ettari) in cui viene proposto il turismo di comunità, con offerta di alloggio, ristorazione con cucina tipica locale, artigianato, musica  e danza, trekking, escursioni in mountain bike, bird watching  e osservazione degli animali, incontri con la popolazione, fra cui il Sangoma, guaritore, che predice il futuro. Gli utili della gestione turistica sono destinati all’assistenza ai bambini rimasti orfani per la morte per Aids dei loro genitori.Swaziland a Cerreto Alpi

La delegazione, al termine di un seminario che si è tenuto a Bologna nella sede di Legacoop, con la partecipazione di Oreste Torri e di Davide Tronconi per le cooperative Valle dei Cavalieri e Briganti di Cerreto, alcuni tour operator di turismo responsabile interessati alla collaborazione, l’ong Cospe capofila del progetto e rappresentanti dell’Università di Bologna, hanno raggiunto l'Appennino reggiano per visitare le cooperative di comunità locali, scambiare esperienze, verificare la possibilità di ulteriori collaborazioni future.

Accompagnati da Maurizio Davolio, presidente dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile (Aitr), i tre Swazi hanno visitato Cerreto Alpi, il metato già in avvio di funzione per l’essicazione delle castagne, il rifugio, gli appartamenti per l’ospitalità ai turisti, ed hanno pernottato nel Mulino di Cerreto Alpi.

La sera, dopo la cena al rifugio, hanno ascoltato i racconti di Celio Tronconi, che ha donato loro il suo diario pubblicato di recente, con tante piacevoli storie di pastorizia e di esperienze della sua lunga vita. Il sindaco di Collagna Paolo Bargiacchi si è unito al gruppo al metato ed ha illustrato la realtà del suo Comune.

A Succiso la delegazione ha visitato l’agriturismo della Valle dei Cavalieri e l’allevamento delle pecore e l'annesso  caseificio. E' seguito il pranzo a base di prodotti tipici, funghi, ricotta e pecorino di produzione aziendale. Il presidente Dario Torri ha raccontato la storia della cooperativa, i progressi, i risultati, le esperienze compiute negli anni nel rapporto con il territorio e con la sua popolazione.

Spettacolare la vista del foliage al Passo della Scalucchia, con l’Appennino apparso nello splendore dei suoi colori autunnali. La visita ha avuto grande successo: i dirigenti Swazi hanno espresso grande apprezzamento e soprattutto hanno rilevato la straordinaria concentrazione di elementi di attrazione e di possibile attività in un territorio, dal loro punto di vista, molto ristretto.

La collaborazione continuerà nell’ambito del progetto gestito da Cospe con la collaborazione di Aitr.

 

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48