Sede ampliata e due nuovi mezzi

Mezzi Croce Verde Alto Appennino

Festa grande per la pubblica assistenza nell'alto Appennino. Oggi, lunedì 28 marzo alle ore 15 la Pubblica assistenza Croce Verde alto Appennino invita tutta la cittadinanza all’inaugurazione della sede ampliata e ristrutturata a Busana, dell’ambulanza AA38 Fiat Ducato 4×4 e dell’automezzo per trasporto assistito Fiat Doblò BU02.

* * *

Aggiornamento 28 marzo 2016 ore 19

1

(Foto Redacon)

Nata nel 1994, l'associazione Croce Verde alto Appennino, con sede nel già Centro culturale busanese dedicato ad Amilcare Acerbi, oggi ha vissuto una bella giornata. Il presidente Franco Correggi ci ha fatto visitare tutta la struttura, bella e rinnovata, che permette ogni comfort ai 160 volontari ("dei quali una cinquantina sono quelli attivi"; con 3 dipendenti ad assicurare la continuità in caso di imprevisti) che sostengono l'importante sodalizio di soccorso per "copre" tutta la parte occidentale della nostra montagna (in sostanza, il territorio del nuovo comune di Ventasso) e soprattutto li mette sempre meglio in grado di assolvere ai compiti assunti, in linea con le stringenti norme per l'accreditamento. Molte le persone presenti: dall'ex sindaco busanese Daniela Pedrini all'aspirante del nuovo ente che lo sostituisce Antonio Manari; dall'arciprete don Giancarlo Pregheffi, che ha benedetto i nuovi locali e i nuovi mezzi (costo complessivo 110mila €), ai presidenti delle associazioni di Croce Verde di Villa Minozzo e Castelnovo ne' Monti, Elio Ivo Sassi e Iacopo Fiorentini. "Dal 5 per mille", informa Correggi, "ci arrivano annualmente circa 15-16 mila €". (gdp)

2

(Foto Redacon)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48