Don Aldo Orienti è tornato alla Casa del Padre

don Aldo sorridente

E' spirato oggi  (venerdì 15 aprile) nel pomeriggio nell'ospedale Sant'Anna di Castelnovo ne' Monti don Aldo Orienti parroco di Cagnola di Castelnovo ne' Monti.

Originario di Sassuolo, dove era nato nel 1930, don Aldo è stato per mezzo secolo parroco a Cagnola dove ha aperto la Casa di Carità nella frazione di Schiezza.

Dopo il suo insediamento in parrocchia aveva provveduto al restauro della chiesa riscoprendone le origini matildiche.

Prese i voti nei Fratelli della Carità di don Mario Prandi e spese gran parte della sua vita al servizio degli ammalati anche lavorando per molti anni in seno alla UNITALSI.

Colpito da ictus poco più di un anno fa nel giorno del suo compleanno, era rimasto inabile, ma cosciente.

Ricoverato due giorni fa al S. Anna per una pesante crisi respiratoria e cardiaca, non è sopravvissuto.

Sabato 16 e domenica 17 aprile  alle 20,30 sarà recitato il S. Rosario alla Casa di Carità dove sarà esposta la salma.

Il funerale è fissato per le ore 10 di lunedì 18 aprile presso la chiesa di Cagnola.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

5 Commenti

  1. Eravamo studenti indisciplinati, lui era severo, ma ha sopportato pazientemente il nostro essere esuberanti, perché sapeva che da giovani si è così, anche un po’ sciocchi. Lo ricordo con piacere. Faccia buon viaggio, Don.

    (C.)

    Rispondi
  2. Chi viene con me a Lourdes? Quella mattina, alla fine della tua ora di lezione, buttasti lì quella domanda, con fare quasi noncurante, era un periodo particolare per noi studenti, ma ci conoscevi meglio di quanto si potesse pensare. Rispondemmo sì in due e, nonostante io ti manifestassi a ogni piè sospinto tutti i miei dubbi, mi accogliesti comunque soddisfatto tanto sapevi… che sarei tornata altre volte, e che avrei tenuto per sempre nel cuore quell’esperienza come nel cuore il forte legame di amicizia con i “ragazzi” dell’Unitalsi di Bologna. Grazie Don, per la vicinanza a mio padre al quale non ti univano solo le comuni radici di pianura, grazie per tutto ciò che hai fatto in umiltà e silenzio.

    (Elettra)

    Rispondi
  3. Resta con noi Signore la sera… quando da giovane andavo alla S. Messa in
    Parrocchia a Cagnola Don Aldo l’intonava sempre. Ora.
    Resta con noi Signore la sera, DAL PARADISO.
    Caterina Cassinadri

    (Caterina Cassinadri)

    Rispondi
  4. Ciao carissimo Zio, veglia su di me, Cesare e mamma da lassù dove ti sei ricongiunto al mio adorato papà Giampaolo.

    (Federica Maria Orienti)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48