“Trivelle sì, trivelle no”…  

Riceviamo e pubblichiamo.

------

Che la Regione sia un ente costoso, di dubbia utilità e che a volte si siano lette cronache di  corruttibilità dei suoi componenti è cosa ripetuta da tempo dai componenti il tavolo politico-letterario Ernest Hemingway. Che le Regioni siano troppe è altrettanto noto. Che i compiti e l’autonomia delle Regioni siano da rivedere è non più procrastinabile. L’ultimo paradosso è stato che alcune Regioni si sono schierate contro il Governo e il Parlamento e abbiano coinvolto oltre 46milioni di elettori in cose che avrebbero dovuto risolvere loro con buon senso e logica.

Al tavolo Hemingway forte è l’impressione che più che un referendum su “Trivelle sì, trivelle no” si sia trattato di un referendum su “Renzi sì, Renzi no”.

Al tavolo sono stati profeti: avevano previsto che il quorum non si sarebbe raggiunto e che i votanti non sarebbero stati più del 32% del corpo elettorale. Nonostante tale risultato, un tronfIo presidente di Regione, proclama: “Abbiamo vinto…”

Una “vittoria” costata alla collettività  300 milioni di euro che lo Stato, ergo noi tutti avremmo potuto spendere per i “nuovi martiri, gli esodati che stanno aspettando giustizia”. Al tavolo Hemingway ritengono che quei 300 milioni di euro dovrebbe essere recuperati tagliando i trasferimenti a quelle Regioni che tale referendum hanno promosso. Recuperati sì, ma non per fare cassa bensì, come detto, essere utilizzati per fini ben più nobili.

(Il portavoce dei tavolo Hemnigway – Mario Guidetti)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Visto il livello delle argomentazioni più che tavolo Hemingway lo ribattezzerei tavolo Carbone (quello del Pd). Le idee sono ottime: se abolissimo le elezioni tout court sai quanti soldi risparmieremmo! Mannaggia che spreco.

    (Ellebi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48