Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Già da quattro anni le classi quarte I e P del liceo scientifico “Dall’Aglio” di Castelnovo ne’ Monti vengono accompagnate dai loro insegnanti al CERN di Ginevra: la visita guidata a questo grande laboratorio internazionale costituisce il punto culminante di un lavoro di approfondimento della fisica delle particelle, che inizia in classe e  coinvolge moltissimo sia gli   studenti sia noi  docenti di fisica.

Da quest’anno, il progetto si è arricchito di novità di grande valore.

Alla fine di febbraio,  Davide Pedretti, giovane e brillante Ingegnere di Leguigno di Casina, ha tenuto una bellissima conferenza nell’Aula Magna dell’Istituto “Cattaneo” per le classi quarte e quinte del liceo scientifico: l’Ing. Pedretti è  stato al CERN  come Technical Student , ha lavorato  ai Laboratori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Legnaro come assegnista di ricerca e ora sta facendo un Dottorato di Ricerca in Information Technology presso l'Università di Padova, lavorando ad un  progetto presso i laboratori di Legnaro. La conferenza è stata seguita con grande attenzione e interesse dai ragazzi e da noi docenti: abbiamo potuto apprezzare la grande preparazione del relatore, la profondità delle sue conoscenze specifiche, l’impegno profuso nell’arricchire la presentazione con immagini ed esempi, la peculiarità della sua esperienza nei principali centri di ricerca e la sua grande disponibilità ad accogliere le nostre richieste.

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Per le classi quinte, in particolare, l’intervento dell’Ing. Pedretti ha completato e chiarito ulteriormente quanto avevano appreso lo scorso anno durante la visita al CERN; ha inoltre avuto lo scopo di introdurre la visita guidata ai laboratori INFN di Legnaro, centro internazionale per la fisica del nucleo e per le applicazioni di tecnologie nucleari fondato nel 1968.

Giovedì 7 aprile io e le mie colleghe Prof.sse Genitoni Donatella e Croci Patrizia abbiamo accompagnato  le classi quinte I e P del Liceo Scientifico in visita di istruzione ai Laboratori INFN LNL di  Legnaro.

Appena arrivati a destinazione, siamo stati subito accolti con molta cortesia e calore dalle tre guide: l’Ingegnere  Nucleare Juan Esposito, il Dott. Davide Pedretti  e il Dott. Stefano Pavinato (anche lui Ingegnere elettronico e dottorando presso questo centro INFN).

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Ci siamo recati in una grande aula, dove l’Ing. Esposito, con grande rigore, competenza e passione ci ha parlato dei campi di ricerca di cui si occupa il Laboratorio di Legnaro, dei vari acceleratori presenti e ci ha mostrato un filmato; ha messo in evidenza, con i ragazzi, le caratteristiche del lavoro del ricercatore scientifico e li ha invitati a dialogare con lui sulle loro aspirazioni per il futuro e su questioni di fisica.

Il gruppo è stato poi diviso in due parti: la quinta p con le Prof.sse Croci e Genitoni ha effettuato la visita con l’Ing. Esposito e con l’Ing. Pedretti; la quinta I – insieme a me-  è stata invece affidata all’Ing. Pavinato.

Per nostra grande fortuna, in questo periodo gli esperimenti non sono attivi per manutenzione programmata: pertanto, ci è stato possibile visitare – in via del tutto eccezionale- quasi tutte le strutture dei Laboratori.

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Le classi del liceo scientifico in visita ai laboratori INFN di Legnaro

Le guide ci hanno condotto dunque a vedere acceleratori di particelle di diversa tipologia, rivelatori per lo studio della struttura nucleare, un’antenna per la rilevazione delle onde gravitazionali e diversi altri apparati; ci è stato poi mostrato il centro di elaborazione dati, nodo importante della GRID del CERN.

Tutte le guide hanno saputo catturare l’interesse degli studenti (e di noi insegnanti) in un percorso che è durato più di due ore, attraverso un approccio concreto con gli apparati sperimentali, evidenziando il valore intrinseco della ricerca in Fisica, sia per le applicazioni immediatamente fruibili, sia per lo sviluppo – per prove ed errori – della tecnologia e della scienza futura.

Alle 13.15, siamo stati tutti accompagnati alla mensa dei LNL, dove abbiamo consumato un ottimo pasto in piacevole compagnia: le guide hanno mangiato insieme a noi insegnanti e anche a tavola è proseguito un proficuo scambio di esperienze culturali e di opinioni.

Abbiamo trovato anche in questo centro italiano – così come al CERN – un clima di appassionata condivisione del sapere, persone che hanno saputo trasmettere ai nostri ragazzi il loro entusiasmo per la ricerca e la conoscenza. Di sicuro ripeteremo l’esperienza negli anni a venire! Intanto già quest’anno, qualche giorno dopo di noi, si sono recate ai Laboratori di Legnaro anche le classi terze I e P, con i loro docenti Prof. Gigli Cesare, Prof. Bizzocchi Luciano e Prof. Malatrasi Gianluca.

Abbiamo concluso la giornata con una visita guidata all’Università di Padova, dove abbiamo potuto ammirare l’aula in cui per diciotto anni tenne le proprie lezioni Galileo Galilei: ci siamo molto emozionati, nel pensare che proprio grazie a lui è nata la scienza moderna, una scienza che , accanto alle necessarie dimostrazioni , riconosce il valore insostituibile delle sensate esperienze!

(Prof.ssa Bonacini Barbara)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. La visita all’istituto di ricerca nucleare ha aperto una strada che non avevo mai relamente considerato e soprattutto ha reso evidente la complessità di azioni che a noi sembrano quotidiane e banali, la connessione internet è una di queste, un semplice clic nasconde infatti anni di progresso e lavoro, alla base di semplici abitudini si celano strutture, sforzi e studi approfonditi che prima non consideravo.

    (Gabriele Rosati)

    Rispondi
  2. Come raccontato nell’articolo, l’anno scorso siamo stati al Cern, a Ginevra. Mi sono stupito molto del complesso di Legnaro, perchè seppur più piccolo del colosso svizzero mi ha davvero ricordato la visita al Cern, che è il centro mondiale di riferimento per i fisici. Da studente di quinta P mi sento di ringraziare molto l’ing. Esposito, perchè è stato realista ma nello stesso tempo sognatore. Ci ha fatto capire quanto bisogna essere predisposti per studiare un bel po’ ma anche quanto bisogna essere vogliosi, curiosi e appunto sognatori. Non credo personalmente di effettuare in futuro un percorso simile, sinceramente, però qualcosa di forte le sue parole me lo hanno lasciato, perchè qualsiasi percorso sceglierò, qualsiasi sia l’ambito, so di dover essere studioso ma anche curioso.

    (Giuseppe Marotta)

    Rispondi
  3. La visita a Legnaro, così come quella al CERN, è stata per noi un’importante esperienza formativa che ci ha permesso di toccare con mano i luoghi dove si applica in concreto ciò che ogni giorno studiamo sui libri di testo. Grazie alla loro politica di open source e condivisione, siamo entrati in contatto diretto con il mondo della ricerca, mondo che spesso ci sembra lontano e inaccessibile. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla disponibilità dei dipendenti, pronti a rispondere a ogni nostra domanda. Per noi studenti ormai al termine del nostro percorso liceale, questa visita ha inoltre rappresentato un’importante occasione di riflessione su ciò che vogliamo fare in futuro, nonché un’inaspettata fonte di consigli alimentari e matrimoniali… a proposito, evitate banane e azoto liquido!

    (Classe 5^ I)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48