Il 7 maggio prossimo l’intitolazione della farmacia dell’Ospedale Sant’Anna a Piera Marconi

FOTO MARCONI PIERA MARIASabato 7 maggio p.v., alle 11, è in programma all’Ospedale Sant’Anna di Castelnovo ne' Monti l’intitolazione della farmacia interna alla struttura ospedaliera alla dottoressa Piera Marconi, prematuramente scomparsa e per diversi anni responsabile del servizio.

Lo stesso giorno dovevano essere anche inaugurate la nuova area di day surgery, endoscopia, chirurgia ambulatoriale, poliambulatori e medicina trasfusionale dell’ospedale castelnovese, ma per l’impossibilità ad essere presente del sindaco Enrico Bini tale inaugurazione è stata rinviata.

Spiega Bini: “Purtroppo, per un disguido nato dalla gestione della mia agenda, il 7 maggio dovrò presenziare a Castel Volturno ad una iniziativa antimafia, che non è stato possibile rinviare. Mi spiace molto non poter partecipare alla intitolazione della farmacia a Piera Marconi: ricordo il lavoro, l’impegno e la figura di Piera con grande ammirazione. All’iniziativa saranno comunque presenti gli assessori Lucia Attolini e Chiara Borghi, due amministratrici in gamba, due donne profondamente impegnate, che credo sapranno ricordare e commemorare Piera nel modo migliore”.

Fausto Nicolini, direttore generale dell’Azienda Usl di Reggio Emilia, commenta: “Vista l’impossibilità di partecipare del sindaco Bini, abbiamo ritenuto opportuno mantenere comunque l’intitolazione del servizio farmaceutico alla dottoressa Piera Marconi per il prossimo 7 maggio, proseguendo nella tradizione di questa azienda di ricordare con concretezza e riconoscenza quei professionisti che ci hanno lasciato troppo presto e che hanno rappresentato un punto di riferimento per i colleghi ed i pazienti. Fisseremo a breve una nuova data per l’inaugurazione delle aree ospedaliere recentemente ristrutturate e già completamente operative. Si tratta di un ennesimo tassello nell’ambito del progetto di riqualificazione e potenziamento strutturale, logistico, impiantistico e tecnologico dell’Ospedale Sant’Anna, con importanti e significativi investimenti in termini economici e professionali, anche grazie alla stretta integrazione con l’Azienda ospedaliera S. Maria Nuova di Reggio Emilia”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. Vorremmo ringraziare già da ora e pubblicamente coloro che hanno avuto la sensibilità di onorare con questo gesto la memoria della nostra adorata mamma e moglie. Piera si è dedicata al lavoro ed alla famiglia secondo la Sua fede: con il massimo impegno, senza risparmiarsi, senza far pesare le Sue fatiche, non abbandonando mai quel suo sorriso e quella sua umanità che la distinguevano, affrontando con un’enorme dignità i Suoi problemi, le Sue paure, la Sua malattia. E’ stata maestra di vita e, credo, non solo per noi. Molte sono le attestazioni di affetto, di stima e di riconoscenza che ci arrivano da più parti ancora oggi. E fra le ciò che riesce ad alleviare un poco l’immenso dolore di non averla più fisicamente vicina è constatare ancora quasi quotidianamente quale moltitudine di persone La ammirassero e Le volessero bene. Grazie, di cuore.

    (Davide e Alberto Zanni)

    Rispondi
  2. Ciao Piera, non c’era volta che tu, quando mi incontravi, non mi chiedessi come stavo. Le tue parole e il tuo sorriso mi erano di conforto, perché anche una sola parola, in quei momenti di sofferenza, significavano molto. Non ho avuto la possibilità di ricambiare e, visto la persona che eri, trovo giusto che nel tuo ricordo, si compia questo atto. Un pensiero per te, ovunque tu sia.

    (C.)

    Rispondi
  3. Carissimi famigliari tutti, avete avuto il privilegio di avere accanto a voi una persona così speciale, unica, carica di umanità, capacità e tutto il meglio che ci possa essere dato. Ho avuto il privilegio di conoscerla durante la mia malattia. Solare, umile nonostante la sua grandezza, infondeva coraggio, vicino a lei si respirava il meglio. Grazie per tutto quello che hai saputo offrire a tutti noi nel bisogno; ti ricorderò sempre con tanto affetto e benevolenza. Grazie ancora!

    (Maria)

    Rispondi
  4. Grande riconoscenza per gli organi competenti che hanno voluto dare il nome di Piera Marconi alla farmacia dell’ospedale. Rimarrà vivo il ricordo di una persona umile, semplice e sempre con un sorriso per tutti. Rimarrai sempre nel mio cuore. Ti voglio bene in qualsiasi posto ora ti trovi.

    (Vilma Amadei)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48