Articolo impianti fotovoltaici di Casina: ‘Quella di Rinaldi è solo una verità parziale’

Riceviamo e pubblichiamo

***

I campi fotovoltaici installati a terra nelle tre frazioni rispettivamente di Migliara, Leguigno e Cortogno, dovevano, secondo il businness planning, elaborato dall'amministrazione, generare un utile di più di 200.000€ ogni anno.

L'attivazione è stata realizzata per un solo campo nel 2011 mentre per gli altri è avvenuta nel secondo trimestre del 2012.

Da contratto con la società di leasing il pagamento delle rate, da parte del Comune di Casina sarebbe intervenuto dopo nove mesi dall'attivazione dei tre campi, e quindi, a partire dall'anno 2013, ovviamente posticipando di un anno anche l'ultima delle rate che, comprensiva delle spese di manutenzione, si aggira sui 470.000€ per tre i campi ogni anno.

Quindi, detto ciò, nel 2032 il comune dovrà elargire, presumibilmente, alla società di leasing 4 rate annuali per un totale di circa 600.000€ e di conseguenza è desumibile che, al netto di queste spese, attualmente gli impianti hanno prodotto in 5 anni l'utile che avrebbero dovuto produrre in un anno.

La cosa però che ritengo si debba sottolineare è come la prestazione di questa struttura sia, negli anni, andata ad affievolirsi ciò in parte dovuto alla revisione dei contributi da parte dello stato, ma soprattutto per inefficienze di apparecchiature e di gestione, infatti nel 2014 e nel 2015 si è generata una perdita complessiva per il Comune di circa 60.000€.

Ritengo che non sia corretto da parte del Sindaco analizzare l'investimento non considerando la sua intera durata, non riportando le criticità sopraesposte, e non dicendo che per il 2016 sono previste spese per contenziosi con le aziende fornitrici, forse in questo momento ciò non porterebbe voti.

Invece ritengo che chiunque governerà il Comune di Casina debba prendersi a cuore il tema ponendosi queste semplici domande:

  1. I campi fotovoltaici sono stati realizzati conformemente alla regola dell'arte?
  2. Chi deve provvedere al suo ripristino?
  3. Quale produzione è realmente attendibile tra 20 anni?
  4. Siccome il contributo GSE è stato, si diminuito, ma esteso per altri 4 anni quando il leasing scadrà sarà conveniente riscattare gli impianti, considerando, anche, chi dovrà provvedere al loro costo di smaltimento?

Sono queste risposte che interesseranno i cittadini di Casina.

(Il capogruppo consigliere di minoranza del Comune di Casina Davide Morani)

TABELLA IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Articolo correlato

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Siamo quindi alle solite esternazioni pre-elettorali? In effetti il sindaco esterna parecchio in quest’ultimo periodo…

    (MA)

    Rispondi
  2. Infatti amministrazione nulla facente, peggio di così in questo comune non si poteva fare. Avessero il coraggio almeno di non prendere per i fondelli i cittadini con falsi proclami. Fate un giro per le strade del comune e vi renderete conto del dissesto!

    (Pinguez)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48