La posizione del M5S sulla questione dell’Istituto musicale “Peri-Merulo”

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Genitoni M5S

Genitoni M5S

In questi giorni c’è stato un gran parlare sui mezzi di informazione locali riguardo al nuovo riassetto dell’istituto musicale di Castelnovo ne’ Monti da parte dell’attuale amministrazione. In particolare si è esposto il sindaco Enrico Bini rilasciando una agenzia di stampa dove criticava aspramente il direttore dell’istituto musicale Maurizio Ferrari per dichiarazioni fatte durante un consiglio docenti, colpevole di avere fatto una semplice constatazione delle decisioni politico – amministrative prese dalla giunta di Castelnovo ne’ Monti che non hanno voluto rinnovare la convenzione in essere e decretato quindi il declassamento dello stesso istituto montano.

Su questo argomento la Giunta si era espressa (sempre in maniera approssimativa) in Consiglio e successivamente rispondendo per grandi linee ad una interpellanza  (domanda di chiarimenti sulle sorti dell’istituto) posta del gruppo di minoranza “Progetto per Castelnovo ne’ Monti”.

Anche in questo caso le risposte sono state generiche dicendo che si cercava di trovare una nuova collocazione dell’istituto.

Sinceramente non abbiamo capito (e forse nemmeno i nostri concittadini)  questa polemica con il direttore Maurizio Ferrari.

Il fatto che non sia stata confermata la convenzione è stata una scelta politica fatta dalla Giunta, che ha preferito destinare i soldi (necessari a mantenere la convenzione precedente) per altre cose. La risposta ricevuta dell’assessore Raffaella Curioni: “Abbiamo preso atto nei mesi scorsi del fatto che la comunità politica del Comune di Castelnovo Monti aveva rielaborato la mission dell’Istituto Merulo, indirizzandola verso una scuola civica a misura della dimensione dell’area della montagna. Non avendo mai operato in quella direzione, prenderemmo atto oggi del possibile ripensamento circa la possibilità di proseguire un percorso insieme. La nostra porta resta aperta” sono state chiare ed esaustive.

La contro-risposta, non del sindaco ma del vice sindaco Ferrari, ha creato ancora più confusione su una questione semplice ma che non è stata spiegata in modo chiaro e comprensibile da tutti.

Sarebbe interessante e doveroso informare i cittadini riguardo al perché si è deciso di non rinnovare la convenzione in essere e dove si è deciso di utilizzare i soldi che venivano erogati ogni anno per mantenere in vita quella convenzione (358.000 euro nel 2014).

Servono numeri e parole chiare, altrimenti nessuno capisce cosa stia veramente accadendo e si perde di vista il vero obbiettivo: si vuole avere un istituto musicale Merulo come lo era prima (investendo in questa direzione) o si preferisce utilizzare i soldi per altre cose e trasformare il Merulo in un semplice istituto a scopo ricreativo?

Sarebbe doveroso spiegare dove sono state destinate queste risorse, dato che si tratta di soldi pubblici e che se si fanno scelte (legittime) sulla gestione del bene comune bisognerebbe anche illustrarle in modo comprensibile ai contribuenti.

(Gruppo consigliare M5S, Castelnovo ne’ Monti)

* * *

Ultima delibera di giunta del 2013 con riferimento a convenzione istituto musicale per l’anno 2014.

Articolo correlato:

Comune di Castelnovo ne’ Monti contro direttore del “Peri” di Reggio Emilia / La risposta dell’assessore Curioni, del gruppo consiliare “Progetto per Castelnovo nè Monti” e del vicesindaco e assessore alla cultura Emanuele Ferrari

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48