Col defibrillatore ti salvo la vita… anche in frazione

Si è svolto martedì 7 giugno presso il salone della Casa Vacanze di Minozzo il primo precorso per l’utilizzo del defibrillatore, nell’ambito del progetto promosso dalla Croce Verde di Villa Minozzo “Villa-Minozzo paese Cardioprotetto”. Dopo l’introduzione del presidente della Croce Verde Elio Ivo Sassi, è la volta di Marwane Sbiu, operatore della Croce Verde, di spiegare cosa sia il defibrillatore, le sue funzioni, le sue potenzialità.

Sono diverse le frazioni del comune dove sono stati installati i presidi salvavita e formati volontari, non ultimo Minozzo, dove la serata “è stata partecipata e attenta, con la voglia di essere utili al proprio paese”, spiega il Presidente Sassi.

“E’ stato recepito il messaggio dell’importanza che ha un presidio salvavita come il defibrillatore” continua Sassi, “e al momento è stata la riunione più partecipata da quando abbiamo iniziato il progetto cardioprotetto”.

Visto il numero di persone intervenute sono stati formati due gruppi, che in due diverse serate sono attese presso la sala degli Usi Civici di Minozzo dove vengono eseguite dimostrazioni pratiche sull’utilizzo del defibrillatore. Nella prima serata, quella lunedì 13, l’incontro è appassionato e l’attenzione è alta: presieduto da Edoardo Foskett, Marwane Sbiou e Damiano Marazzi, operatori della Croce Verde, viene spiegata l’installazione e l’utilizzo di questo macchinario, capace quasi di autogestirsi e di guidare l’addetto in maniera semplice e immediata.

Soddisfatta la cittadinanza che termina la serata con l’animo di chi sa di fare qualcosa di utile per gli altri; soddisfazione anche da parte degli operatori della Croce Verde che, con grande professionalità, hanno condotto l’incontro.

Terzo e ultimo precorso si terrà nella serata di mercoledì 15 giugno, dove sono attese altre 28 persone. La serata verrà condotta da Edoardo Foskett, Marwane Sbiou e Giada De Rosa. Il corso Blsd, invece, è previsto nelle date del 19 giugno e 3 luglio,  e formerà una cinquantina di operatori.

A Minozzo, oltre i volontari, si stanno muovendo anche le associazioni per sostenere la Croce Verde nell’acquisto del defibrillatore. Ricordiamo la “Notte Verde”, festa del 30 luglio, dove la Croce Verde verrà in trasferta proprio a Minozzo, con incasso destinato all’acquisto di questo importantissimo presidio salvavita.

(Chiara Guidarini)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48