I volontari SAER ritrovano la Madonnina scomparsa sul Monte Cusna

La foto che attesta la scomparsa della Madonnina

La foto che attesta la scomparsa della Madonnina

Domenica scorsa, come da foto, era sparita la Madonnina sul Cusna. Le ipotesi erano: il forte vento, un fulmine o un atto vandalico, se non addirittura il furto.

Essendo un simbolo importante per tutti gli alpinisti, escursionisti e appassionati di montagna, inoltre la stazione del Soccorso Alpino Emilia Romagna prende il nome proprio da quella montagna, si sono organizzato le ricerche e oggi verso le ore 18 un paio di volontari hanno ritrovato la Madonnina a circa 200 metri sotto la cima, in un canale tra le rocce.

Fortunatamente è in buono stato, presenta qualche ammaccatura, ma tutto sommato sta bene.

Si crede, a questo punto, che sia stato proprio un atto vandalico. Comunque nei prossimi giorni, una volta sistemata, i volontari la riporteranno al suo posto.

Foto Mauro Malvolti

Foto Mauro Malvolti

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Dopo la fatica per arrivare in vetta la “gioia” di effettuare un atto sacrilego. Capire certe persone è veramente difficile. Un grazie ai volontari che hanno ricollocato al suo posto l’immagine sacra della Madonna.

    (Gianni Zannini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48