Scomparsa la storica gestrice del Cinema teatro “Cusna” di Villa Minozzo

fanSi è spenta ieri Fanny Fontanazzi, moglie di Severino Pigozzi e storica proprietaria del Cinema teatro "Cusna" di Villa Minozzo dal 1963 al 1987, che negli anni d’oro ospitò celebri personaggi della canzone italiana come Iva Zanicchi, Claudio Villa, Ornella Vanoni e molti altri invitati con l’aiuto del cantautore di origini villaminozzesi Leano Morelli. La Fontanazzi, da tempo ricoverata presso la struttura per anziani di Poiago di Carpineti con una terribile malattia che giorno dopo giorno se l’è portata via, aveva gestito assieme al marito l’attività del cinema e teatro "Cusna" con grande passione, fino al 1983, quando rimase vedova e il peso della gestione si fece sempre più sentire, fino a quando la Fontanazzi decise di affidare il "Cusna" al figlio Giovanni Pigozzi, che rinnovò il locale e il bar interno. L’esperienza del figlio terminò pochi anni dopo, visto il forte calo demografico di Villa Minozzo.

Oggi l’ex cinema teatro Cusna ha un nuovo nome: Bottega culturale “I Mantellini”.

L’immobile, infatti, fu acquistato nel 2001 dal Comune che lo fece ristrutturare in un primo momento dall’architetto Giuliano Cervi che lo trasformò in una struttura polivalente con una platea ridotta. Il 23 febbraio 2008, dopo una nuova ristrutturazione, è stata inaugurata la Bottega culturale “I Mantellini”, che ha trasformato l’ex "Cusna" in una struttura idonea ad ospitare convegni, spettacoli e concerti di ogni genere, dotata della tecnologia più recente e ospitando tra l’altro la Banda locale, che al secondo piano effettua ogni settimana le prove.

Ciò che è chiaro è che Fanny Fontanazzi e Severino Pigozzi hanno dato vita a una struttura che tra alti e bassi ha rappresentato molto per i cittadini di Villa Minozzo e che ancora oggi rappresenta un importante nucleo culturale per il capoluogo e l’intero territorio comunale.

vilFanny riabbraccerà in Cielo suo figlio Giovanni, commenta commosso il nipote Luca Pigozzi, coordinatore della Croce Verde di Villa Minozzo, che dice: "Mio figlio ora  porta quel nome".

I tre fratelli, Luca, Fanny e Vittoria, vogliono abbracciare forte la nonna Fanny ed augurarle un viaggio sereno ed un meritato riposo che la ripagherà delle sofferenze che la vita le ha riservato.

La famiglia ringrazia particolarmente tutti gli operatori, infermieri, medici della struttura “Don Cavalletti” di Poiago di Carpineti per la cortesia e la qualità con cui hanno curato Fanny in questi anni.

Le esequie avranno luogo presso la chiesa di Poiago di Carpineti ed il feretro proseguirà per il cimitero di Pavullo nel Frignano (MO), terra natìa dell'estinta.

I famigliari, anziché acquistare fiori, preferiscono che siano elargite offerte alla Croce Verde Villa Minozzo o alla struttura per anziani di Poiago.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. La signora Fanny era veramente una signora e in casa sua ho trascorso felici momenti, essendo stata, nel periodo dell’infanzia e dell’adolescenza, amica dei suoi figli ed in particolare di Marilena. Condivideva i problemi dei giovani e li ascoltava. Sempre positiva e sorridente ha lasciato un ottimo ricordo nella mia famiglia di origine che la frequentava e stimava, insieme al marito Severino. Il cinema di Villa Minozzo ha fatto epoca e restano indimenticabili i momenti trascorsi tra quelle mura proprio perchè gestito da due persone speciali: Fanny e Severino, che ricordo con piacere e nostalgia. Condoglianze sentite a tutta la famiglia.

    (Maria Alberta Ferrari)

    Rispondi
  2. Sentite condoglianze a tutta la famiglia, grazie a voi per averci affidato Fanny in tutti questi anni.

    (Giuliana, infermiera)

    Rispondi
  3. Ho potuto prendermi cura di Fanny in questo suo ultimo periodo di vita presso la struttura, difficile dimenticarsi i suoi bellissimi occhi. Sentite condoglianze a tutta la famiglia.

    (Agnese, infermiera)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48