Home Homepage “De Andrè per una notte” alla Corte Villa Righi

“De Andrè per una notte” alla Corte Villa Righi

3
0
De Andrè per una notte
De Andrè per una notte

Sabato 16 Luglio alle ore 21 alla Corte Villa Righi, a l'Oca di Cavola l'Associazione culturale Centro Studi "I Ceccati" presenta "De Andrè per una notte", serata in musica con le canzoni di Fabrizio De Andrè, ingresso gratuito. Dalle ore 19,30 sarà possibile cenare con gnocco fritto.

Folk in Bar

Questo gruppo è la continuazione di quello che furono i “Quartier Generale” o “Headquarter”, gruppo in cui suonavano Silvio Barale e  Andrea Costi,  un Andrea Costi giovanissimo. Oggi gli “Headquarter”,  si sono rinchiusi in un Bar creando i Folk in Bar, chiaramente per il concetto di bar si intende nella sua forma più naturale e semplice, in questa epoca di social network si è voluto stravolgere il social e portarlo, o meglio riportarlo nei bar.

Corte Villa Righi
Corte Villa Righi

“Folk in Bar” è una presa in giro, una parola per scherzare, quindi, e per scherzo, quale autore si poteva "omaggiare" per la sua vena comunicativa se non De Andrè. O almeno ci proveranno se il pubblico avrà pazienza, perché hanno fatto pochissime prove, e questa è solo una prima esperienza insieme. Sabato sarà il loro debutto assoluto come gruppo, anche se l’esperienza musicale di ogni componente è indiscussa, l’emozione della prima volta c’è sempre.

Il concerto vedrà l'esecuzione di brani famosi alternati a pezzi meno conosciuti, ma per questo non privi della magia del compianto poeta e cantautore genovese.

Uno spettacolo snello e veloce, con arrangiamenti originali e "freschi", ricco di percussioni e folclore, alcune canzoni saranno anche in dialetto genovese, nella cornice dell'antica Corte  Villa Righi, con lo scopo di far conoscere De Andrè anche alle nuove generazioni.

 

I componenti.

Andrea Costi
Andrea Costi

Andrea Costi ha iniziato a cantare col coro Matildico di Toano a 15 anni, poi con alcuni ragazzi di Cavola e di Corneto, guidato da Silvio Barale ha cominciato a cantare col gruppo "Head quarter". Negli anni dell'università ha collaborato con alcuni amici bolognesi scrivendo e componendo vari brani, passati svariate volte in radio rai 1 nel programma demo. Nel 2005 ha partecipato col brano "Mondo piccolissimo" al premio Dè Andrè arrivando alle semifinali trasmesse a Milano da Radio Popolare.

Andrea Fiocchi
Andrea Fiocchi

Andrea Fiocchi nasce nel 1981. Si avvicina alla musica da bambino, grazie alla Banda Musicale di Villa Minozzo in cui suona la tromba per una decina d'anni. Da ragazzo la passione per il rock inglese anni '60/'70 e i grandi cantautori italiani lo spingono a dedicarsi alla chitarra, principalmente da autodidatta. Negli ultimi anni perfeziona la conoscenza dello strumento con gli insegnanti Khaled Abbas e Enrico Modini. Collabora dal 2010 con il gruppo Nuvole Barocche (tributo a Fabrizio De André) e dal 2014 con i Pink & Us (tributo ai Pink Floyd).

Nicola Ibatici
Nicola Ibatici

Nicola Ibatici nato a Castelnuovo ne Monti il 15 giugno 1996, all'età di 10 anni scopre la passione per il mondo della musica. Il classic rock e il blues degli anni 60 e 70 sono la sua passione, ispirandosi a John Paul Jones dei Led Zeppelin a 14 anni inizia a suonare il basso. A 20 anni ha già diverse esperienze con band blues e rock della zona.

Silvio Barale
Silvio Barale
Silvio Barale ha vissuto in prima persona gli anni dove la musica era espressione, dove la cultura era tutelata, e dove c'era lo spazio e la possibilità di creare musica.
Nato a Torino nel 1952 ha studiato musica in conservatorio, trasmette la sua esperienza e conoscenza per tramandare un'arte bellissima in un contesto storico difficile.
Davide Barale
Davide Barale
Davide Barale nasce a Scandiano nel 1990, il suo più grande maestro è senza dubbio papà Silvio, suonerà Synth organo Hammond.
Fabio Barale
Fabio Barale
Fabio Barale nasce a Torino nel 1983, è il batterista del gruppo e terzo componente della famiglia Barale.
Articolo precedenteTorna “SuonaRErock”
Articolo successivoQuattordicesima mensilità: per i pensionati a basso reddito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.