Anche Canossa per il terremoto

CANOSSAAnche il Castello di Canossa - di proprietà statale, ma affidato in gestione alla Provincia di Reggio Emilia in collaborazione con Archeosistemi – devolverà l’intero incasso della giornata di domenica 28 agosto alle popolazioni terremotate del Centro Italia. “Condividiamo in pieno l’iniziativa del ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini e rilanciamo l’invito a tutti i reggiani ad andare domenica in segno di solidarietà nei musei, nei loro eventuali luoghi di vacanza o, appunto, al Castello di Canossa e al museo 'Naborre Campanini', che ospita reperti di epoca matildica provenienti dagli scavi eseguiti alla fine del 1800”, dichiara il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi.

Analogo appello viene lanciato da Luca Bolondi e Maria Elena Salsi, sindaco e assessore alla cultura del Comune di Canossa, che a sua volta devolverà gli incassi di domenica della Torre di Rossenella: “In tanti hanno già visitato questi monumenti storici matildici, ma quella di domenica è un’occasione diversa, un’opportunità unica per tornare a visitarli, e quindi rivolgiamo un appello a tutti perché approfittino dell’ultima domenica di agosto per compiere un importante gesto di solidarietà attraverso la fruizione dei nostri beni culturali - dicono - Il ricordo dell’Emilia ferita è ancora ben vivo in noi e non ci lascia indifferenti dinnanzi alla tragedia che tanti italiani stanno ora vivendo e siamo certi che anche la comunità di Canossa, estremamente attiva sul fronte dell’associazionismo e del volontariato, domenica farà la sua parte“.

Domani, domenica 28 agosto, il Castello di Canossa ed il museo nazionale “Naborre Campanini” saranno aperti dalle 9 alle ore 12,30 e dalle 15 alle 19 - e la Torre di Rossenella dalle ore 15 alle 19 - con visite guidate svolte dalla Cooperativa AR/S Archeosistemi.

Gli incassi di domenica di Castello di Canossa e Torre di Rossenella saranno versati sul conto corrente intestato a "La Provincia di Reggio Emilia per le emergenze e la solidarietà", attivato già mercoledì da Palazzo Allende presso la filiale Unicredit di via Emilia Santo Stefano, 18/e. Il conto - aperto alle donazioni di enti pubblici, associazioni, cittadini  - ha le seguenti coordinate Iban:  IT 12 I 02008 12800 000100658213. Nella causale è necessario indicare "Terremoto Centro Italia 2016":  le somme versate saranno destinate nella massima trasparenza a  progetti di assistenza e ricostruzione, concreti e tangibili, seguiti direttamente dalla Provincia di Reggio Emilia.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48