Concluso con successo il seminario residenziale per gli insegnanti dell’area MaB Unesco Appennino tosco-emiliano. LA DIRETTA FOTOGRAFICA

Oltre 140 persone tra dirigenti scolastici, insegnanti, educatori e amministratori hanno partecipato nei giorni scorsi al corso di formazione residenziale organizzato dal Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano e dall’assessorato alla cultura del Comune di Castelnovo ne' Monti, in collaborazione con il Comune di Lesignano de’ Bagni (PR) e la Fattoria “Rosa dell’Angelo”, in località Rivalta. Una folta platea di appartenenti al mondo della scuola ha seguito con attenzione e partecipazione il fitto programma di incontri e lavori di gruppo del seminario, intitolato “Trame: la grammatica degli scambi tra locale e globale”, al fine di confrontarsi sui progetti formativi da proporre nell’anno scolastico 2016-2017. Un appuntamento cruciale che si fa sempre più atteso e partecipato, e che dal 2015 ha assunto una valenza nuova, legandosi non più solo ai confini del Parco nazionale, ma interessando tutta l’Area Mab Unesco dell’Appennino tosco emiliano.

Da nove anni il gruppo di lavoro "La scuola nel Parco" rinnova il suo impegno nel costruire e coordinare percorsi che interessino le Scuole di ogni ordine e grado, e che possano trovare una continuità nella progettazione dei diversi istituti scolastici. Progetti formativi che nascono da una riflessione guidata da esperti e che riproducano, attraverso la multidisciplinarietà, la filosofia del territorio riserva di biodiversità.

Quest’anno il presidente del Parco, Fausto Giovanelli, spiegando alla platea lo spirito di questo nuovo percorso ha esordito incalzando insegnanti e dirigenti scolastici: “Abbiamo bisogno di voi per fare del riconoscimento Unesco una vera opportunità per tutti. L’obiettivo strategico che ci poniamo è di migliorare la consapevolezza di un’identità e cittadinanza territoriale, puntando sul nostro patrimonio più importante, quel capitale umano che sono le giovani generazioni. Da parte vostra e del mondo della scuola in generale abbiamo potuto già registrare una forte risposta positiva. Abbiamo bisogno di continuare questo percorso offrendo per quanto possibile il nostro sostegno e soprattutto stimolando un confronto tra le comunità che abitano la riserva di biodiversità, lavorando sulle loro affinità, ma anche sulle loro differenti anime e culture, nella prospettiva mondiale di Unesco”.

Le relazioni proposte e il lavoro di gruppo hanno condotto i partecipanti a confrontarsi su diverse parole chiave come “Luoghi ed educazione”, “Vicino e lontano”, “Passi”, “Scambi” che possono avere significati multipli e che possono quindi essere analizzate da punti di vista e prospettive disciplinari differenti, mantenendo comunque il focus sulla cittadinanza attiva del Parco e della riserva MaB per la costituzione di una comunità di pensiero sullo sviluppo sostenibile. Il tema, questi, che verranno riproposti, durante tutto l’anno scolastico, agli studenti e al territorio attraverso progettazioni specifiche degli insegnanti che hanno frequentato il corso e che continueranno a partecipare periodicamente al gruppo di lavoro. La forza di questa esperienza, infatti, è che le Scuole anche di territorio lontani, ma appartenenti alla stessa Area MaB, hanno la possibilità di dialogare, confrontarsi e fare rete, scambiandosi esperienze e buone pratiche. Esigenze, queste, sempre più forti come dimostra il successo di questo seminario e come si intuiva dalla grande richiesta di partecipazione che ha costretto gli organizzatori a porre un limite alle inscrizioni, mantenendo sempre un criterio di rappresentatività di tutti territori e di tutte le Scuole che hanno dimostrato il loro interesse.

***

Redacon ha seguito in diretta fotografica il seminario residenziale per gli insegnanti dell’area Mab Unesco Appennino.

Nel link sottostante l'articolo di presentazione dell'evento.

Articolo di presentazione

Pomeriggio 10 settembre 2016

Mattina 10 settembre 2016

Pomeriggio 9 settembre 2016

Apertura dei lavori 9 settembre 2016

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48