Arriva la banda ultralarga nei sette comuni dell’Appennino

Sta andando avanti l’importante progetto che porterà tutto il territorio dell’Appennino reggiano (i sette comuni facenti parte dell’Unione: Casina, Carpineti, Ventasso, Toano, Castelnovo ne' Monti, Vetto, Villa Minozzo) ad essere coperto con collegamento internet a banda ultralarga.

Su questo tema nei giorni scorsi si è svolto un incontro nell'aula magna dell'Istituto "Cattaneo-Dall'Aglio", alla presenza di diversi amministratori comunali e di esponenti della società "Lepida", che attiverà concretamente i collegamenti, tecnici della Regione Emilia-Romagna ed esponenti di Uncem.

Un incontro il cui obiettivo è stato di aggiornare le amministrazioni, le aziende e i dirigenti scolastici sugli interventi programmati in montagna. “Si tratta di investimenti per circa 5 milioni di euro tra fondi nazionali e regionali – afferma il sindaco di Castelnovo e presidente dell’Unione Enrico Bini – che permetteranno di avere collegamenti ad almeno 100 Mbps per aziende e per le pubbliche amministrazioni, grazie alla realizzazione di una infrastruttura che garantirà un servizio stabile, continuativo e prevedibile. Sarà possibile anche per i privati usufruire della banda ultralarga, allacciandosi alla dorsale che collegherà con le fibre ottiche tutte le aree produttive dell’Appennino e le sedi di pubbliche amministrazioni. Si tratta di un risultato e un investimento straordinari, frutto di azioni coordinate della Regione e dello Stato, che è stato reso possibile soltanto grazie all’inserimento dell’Appennino reggiano come primo territorio selezionato dalla Regione per il programma 'Aree interne' del governo: questo inserimento ci pone infatti automaticamente ai vertici delle graduatorie nei bandi regionali, e questo sviluppo, fortemente atteso, del collegamento a banda ultralarga è di fondamentale importanza per l’economia appenninica”.

Nello specifico saranno collegate le aree produttive di Castelnovo ne' Monti e Felina, di Fora di Cavola a Toano, di via Salvo D’Acquisto a Casina, del Cigarello a Carpineti, di Casino nel vettese, di Cervarezza, Gazzolo, Collagna e Ligonchio località Loggia nel comune di Ventasso, di S. Bartolomeo in comune di Villa Minozzo. La realizzazione della dorsale è partita ad ottobre 2016.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Credete davvero e con onestà che la banda larga porti investimenti, occupazione e aumento delle possibilità economiche?

    (U.m)

    Rispondi
  2. Sono abbastanza d’accordo, trovo scandaloso che nel 2016 (io abito a San Bartolomeo di Gatta) la mia linea adls giri a 640 kb e solo adesso (forse) arrivi la fibra ottica. È abbastanza difficile che gli investimenti arrivino ora, in un periodo molto difficile come questo. Sono anni che in paesi limitrofi hanno linee molto più avanzate..

    (Guido)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48