Ligonchio / Festa dei “Gatti randagi” per il decennale della fondazione. Weekend con quasi 70 persone al residence “L’Aquila”

gatti-randagiFesta dei "Gatti randagi" per il decennale della fondazione. Weekend con quasi 70 persone al residence "L'Aquila". Due intensi giorni, sabato 10 e domenica 11 scorsi a Ligonchio, all'interno del residence "L'Aquila", dove si sono ritrovati i soci del Ger (Gruppo escursionisti reggiani) "Gatti randagi" per festeggiare il decennale della fondazione, nata appunto nel nostro Appennino, tra Carpineti e Casina, nell'autunno del 2006.

Hanno portato il loro saluto ai soci presenti i fondatori di allora, Patrizio Prampolini, attuale presidente del gruppo, Giovanna Sanfelici, Elio Pelli del Cai e Franco Nasi. Il sodalizio sportivo conta infatti circa 6o iscritti e più che altrettanti amici, che spesso partecipano alle escursioni proposte nel calendario.

Il fine settimana è iniziato sabato mattina quando una trentina di partecipanti, guidati da Claudio Rabitti, ha effettuato una escursione in zona Passo Pradarena-Monte Sillano. Nel pomeriggio si sono intrattenuti vedendo le immagini del fotografo e socio James Bragazzi riferite a varie uscite del 2016. E domenica è stata la giornata “clou”: nella mattinata ancora una escursione, stavolta intorno al Cavalbianco, di circa 3 ore, accompagnati da Giovanni Costi. Poi tutti al residence. E qui il presidente Prampolini ha ringraziato tutti per il costante successo del gruppo che non è legato a nessuna associazione ufficiale. Poi Rita Capelli ha letto alcuni brani tratti dalla storia di questi 10 anni, inserita in una apposita pubblicazione, fatta per l'occasione, poi la segretaria Laura Masini ha distribuito ai tesserati i calendarietti 2017 e lo stesso volumetto, ricco di tante immagini delle innumerevoli gite effettuate.

A conclusione un attestato speciale ad Aronne Bonacini che, con i suoi 90 anni, ha dimostrato che andare in montagna, con amici, è salutare. La filosofia dei "Gatti randagi", che è anche riportata nello statuto, vede alcuni punti cardine: l'amicizia, vista come valore vero, più importante della scelta delle località, e l'Appennino reggiano, inteso come scelta prioritaria per le escursioni da effettuare. I tanti amici della montagna che frequentano i "Gatti" hanno dimostrato che questa è una scelta vincente. Un gustoso e ricco pranzo sociale, con tanto di torta e brindisi, ha completato la giornata.

(d.a.)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48