Punto esterno per il Carpineti, Ramiseto ko col Baiso

I momenti subito dopo il brutto infortunio di Peretti a Viano

C’era grande attesa per il primo vero test importante per la nuova Reggiana di Menichini, quello contro il Padova, in una sorta di spareggio (anche se mancano ancora ben 10 turni al termine della stagione regolare) per il terzo posto. Finisce 1-1 al Città del Tricolore, in una gara che ha visto due squadre giocare a viso aperto, cercando sempre di attaccare l’avversario, senza grandi tatticismi. Al 7’ Mandorlini intercetta col braccio un traversone di Bovo, e il signor Campione indica il dischetto. Cesarini realizza il rigore e porta in vantaggio i granata. Non passano che due giri di orologio e Madonna crossa dal fondo, trovando una bella girata di Altinier che ristabilisce subito la situazione di parità. Poi diverse occasioni, con Riverola che sfiora la traversa, Carlini che manca il tiro al 28’. Poi ci prova Guidone, e anche Altinier va vicino alla doppietta con un colpo di testa. Al 43’ l’episodio che ha scaturito le rumorose proteste dei veneti, continuate anche nel post-gara. Dagli sviluppi di un corner di Emerson, Contessa tocca con la mano, e viene assegnato il calcio di rigore. Ma dopo alcune consultazioni, l’arbitro ritorna sui propri passi e non concede il penalty, tra le vibranti proteste ospiti. Sono di Spanò, Rozzio e Calvano le chance più nitide dei granata della ripresa, ma il brivido più grande è sul tiro di Cappelletti, che coglie la traversa, ma l’1-2 sarebbe stato una beffa. Alla fine un punto a testa, che probabilmente delude entrambe le formazioni. Domenica la Reggiana andrà sul campo della Maceratese, fischio d’inizio alle ore 16,30. Tornare alla vittoria sarebbe molto importante, per continuare a sperare nel terzo posto.

Vianese e Villa Minozzo in azione

Dopo tre sconfitte, ci si aspettava un ritorno alla vittoria da parte della Correggese, che ospitava la Colligiana. Risultato finale, 1-1, e prime posizioni sempre più lontane. Pareggio non senza proteste per due episodi contestati, dove i ragazzi di Benuzzi hanno chiesto il rigore. Al 23’ il vantaggio: Pittarello di testa trova Corbelli, che con una bella girata confeziona un gran gol. Al 31’ Consol pasticcia su un corner di Cristiano, e la sua autorete ristabilisce la parità, e pensare che il numero uno di casa solo 5’ prima si era superato su una punizione di Strano. Al 6’ della ripresa Corbelli sfiora il pari, e sul successivo corner arrivano le proteste per il primo rigore negato, sullo stesso Corbelli. Al 12’ Zuccolini da pochi passi centra il portiere, e al 35’ Pittarello viene espulso per simulazione, anche se il contatto sembra proprio esserci. Nel finale poteva arrivare la beffa, ma Pietrobattista coglie l’incrocio. Il derby tra Virtus Castelfranco e Lentigione va ai reggiani; al 45’ un minuto chiave, con Galuppo che trova la rete di testa, e per proteste un presunto fallo sul portiere, viene espulso Oubakent. Savi al 6’ della ripresa trova il 2-0, dopo una bella serpentina. Finale incandescente; Mezgour a gioco fermo segna rubando palla a Nava (38’), l’arbitro convalida e si accendono gli animi. Nel recupero espulso anche Traore. E domenica sarà derby tutto reggiano, Lentigione-Correggese.

Era dal 21 settembre che il Carpineti non rientrava a casa con qualche punto in tasca. Ieri a Fiorano è finita 1-1, in una gara combattuta. Al 40’ Grieco è il più lesto ad approfittare di una punizione deviata di Baldoni. Nella ripresa entra Degola per Ravanetti, e il cambio si rivela giusto, in quanto è proprio il neo entrato a trovare il pari. Poi al 12’ sfiora la doppietta e al 28’ Ferrara non sfrutta un servizio di Dallaglio. A 2’ dal termine i locali sfiorano il 2-1 con Ansaloni. Nel prossimo turno gara casalinga per i ragazzi di Pivetti: a Carpineti arriverà la Vigor Carpaneto, squadra che ha ammazzato il campionato, essendo prima a 11 punti dalla seconda. Ma mancano sette gare, e per il sogno salvezza si dovrà lottare contro tutti.

In Prima Categoria vince ancora l’Atletico Montagna, in una gara rocambolesca sul campo della Cerredolese. Finisce 3-2 per gli ospiti con reti di Conti, Predelli (ora capocannoniere da solo a quota 17) e Lombardi. I ragazzi di Capanni ora sono al secondo posto a braccetto col Polinago, a 47 punti, dietro alla capolista PGS Smile, a 50 punti. Domenica sfida interna col Levizzano Rangone, per rimanere in scia della prima.

In Seconda Categoria bella vittoria esterna del Real Casina sul campo della Borzanese, e ora con 27 punti i ragazzi di Reggiani sono abbastanza tranquilli, staccando i play out di 12 punti. Decisivo Boretti con una doppietta, oltre alla rete di Ferrarini. Per i locali le due reti sono autoreti, di Bertolini e di Ferrarini. Real che si stava complicando la vita, ma alla fine sono arrivati i tre punti. Il derby tra capolista e fanalino di coda, Ramiseto/Cervarezza - Baiso/Secchia, termina 3-2 per gli ospiti che che allungano sul secondo Fellegara, ora a 8 lunghezze. A segno Cani di rigore e Ferrari per i locali, e Astolfi, Magnani e Amadei per i canarini. Esce sconfitto il Villa Minozzo sul campo della Vianese: pronti e via ed è rigore per i locali, trasformato da Montanari. Dopo la gara è stata sempre in bilico, con la Vianese ordinata, e col Villa che ha provato a trovare il pari, soprattutto nella parte centrale del secondo tempo. La gara è stata però fermata intorno al 35’ della ripresa, quando dopo un vigoroso contrasto, ha avuto la peggio l’attaccante del Villa Cristian Peretti, che ha riportato le fratture scomposte di tibia e perone. Tutti gli addetti ai lavori erano subito preoccupati, in quanto si era capita la gravità. È stata subito chiamata l’ambulanza che dopo circa 25 minuti è arrivato a soccorrere l’infortunato, dopo la gara è stata terminata regolarmente. Un augurio di buona guarigione allo sfortunato Peretti. Pari a reti bianche a Quattro Castella tra locali e Cavola, che si porta così dopo diversi mesi in zona salvezza diretta, e con due gare da recuperare. Prossimo turno: il Cavola farà visita al Boiardo Maer, il Villa ospiterà il Montecavolo, il Baiso/Secchia il Quattro Castella, il Ramiseto/Cervarezza andrà a Viano, e il Real Casina ospiterà l’ancora imbattuto Fellegara. Ricordiamo, inoltre, che martedì 8 si recupereranno le seguenti gare: Fellegara-Cavola, e Bellarosa-Baiso, oltre a Vianese-Boiardo.

In Terza Categoria vince la Combriccola di Casale sul campo della Polisportiva Quaresimo, grazie ad una rete di Lodi. Tre sconfitte per le altre formazioni appenniniche. Perde il Ligonchio, che ospitava il Virtus Bagnolo: non bastano le reti di Lanzi e Gaccioli, finisce 3-2 per gli ospiti. Cade il Collagna sul difficile campo della capolista Terre di Canossa, decisivo Prampolini. Infine il Progetto Montagna perde per 2-1 in casa col Cavriago. Prossimo turno: il Collagna andrà sul campo della Polisportiva Quaresimo, il Ligocnhio su quello dei Celtic Boys Pratina, e infine ci sarà un derby, Combriccola di Casale-Progetto Montagna. Mercoledì 15 verrà recuperato il 19° turno.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48