Giovanni Teneggi a Uno Mattina

C'era Giovanni Teneggi, castelnovese direttore di Confcooperative, il 25 aprile a Uno Mattina, sul primo canale della ammiraglia Rai. Il "nostro" è stato chiamato a commentare un fatto. Dopo il terremoto nel Centro Italia cinque ragazzi under 30 hanno deciso di risvegliare il territorio con la Ri-scossa, la prima cooperativa di comunità tra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo. Una iniziativa promossa da Confcooperative Lazio Nord insieme ai Comuni di Micigliano e Cittareale, nel reatino, che permette di unire professionalità diverse con un obiettivo comune: rilanciare il territorio, permettendo alle persone di restare per evitare lo spopolamento, con la creazione di un marchio dei prodotti tipici e il rilancio del turismo che si è azzerato dopo il sisma.

E così, martedì 25 aprile alle 9,07,  a Tg1/Fà la cosa giusta - Unomattina, Giovanna Rossiello ha intervistato Giovanni Teneggi, in veste di responsabile nazionale delle cooperative di comunità.

Nel suo intervento Teneggi ha posto l'attenzione sulla "piccola filiera che i giovani hanno accesso e la loro capacità di cuocere un pane artigianale sarà, altresì, veicolo di un territorio con la sua comunità. Un fatto che genera attrattività e piace ai turisti".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Complimenti Giovanni, mi spiace non aver saputo che fossi su Rai1, ti avrei ascoltato con molto piacere. Bella questa iniziativa dei ragazzi che si impegnano perchè la loro gente possa rimanere nel territorio dove sono nati, vissuti, formato le famiglie, le case, le stalle in gran parte perdute, come il bestiame. L’ennesima figura terribile da parte dello Stato, poco presente da sempre e ora quasi assente. Chissà se qualcuno di questi cialtroni andrà a cercare voti. Spero di incontrarti qualche volta, magari in alta montagna con tua moglie e i bimbi. Ciao.

    (Paola Agostini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48