Notte dei fantasmi alla Rocca di Minozzo

Rocca di Minozzo

Il 24 giugno dalle ore 21.00 presso la rocca di Minozzo si terrà “SpiritRocca, la rocca degli spiriti”, evento promosso dagli Amici della rocca in collaborazione col team Ghw di Milano, le streghe di Sologno e gli Usi Civici di Minozzo.

La rocca di Minozzo è stata da sempre oggetto di sorprese: dagli scavi che hanno condotto nelle viscere di stanze nascoste rivelando un passato ancora presente, ai numerosi documenti che hanno sfidato i secoli arrivando integri a noi regalandoci spiragli di vita.

Misteri che si aggrovigliano tra di loro diventando leggende, sfidando il mito e la tradizione fino alla documentazione scritta, saranno raccontati in una visita guidata che camminerà lungo il confine che c’è tra reale e paranormale.

Durante la visita, il gruppo milanese Ghw sonderà la rocca con apparecchiature d’eccezione, che permetteranno di rilevare qualche movimento estraneo, forse inspiegabile. Al termine di questa singolare ondata di misteri, saranno proprio i componenti del team a raccontare e a raccontarsi, rispondendo a domande e curiosità, per poi terminare con un giro in rocca assieme ai visitatori alla ricerca di fenomeni particolari.

gruppo Ghw in azione

«Noi non parliamo mai di presenze o fantasmi,» spiega Beatrice Lenzi, fondatrice del gruppo Ghw, «piuttosto di energie residue che nel tempo, nei secoli, sono rimaste lì dove hanno vissuto. Si manifestano con voci, rumori, a volte anche comparendo in foto, dipende da molti fattori. Certo non vedremo mai un fantasma con lenzuolo e catene!»

Cosa aspettarsi, dunque, da una serata come questa? Un viaggio nel mistero, nella storia e, forse, nell’inspiegabile.

Ghw presta la propria opera gratuitamente. Eventuali introiti derivanti da offerta libera saranno destinati alla manutenzione della rocca.

Angela delle Streghe di Sologno e Betty del Castello

… E per i più piccini? I genitori, nonni, fratelli che volessero gustarsi una tranquilla serata tra mistero e paura, possono lasciare i bimbi con le “streghe di Sologno”, che proporranno attività ludiche e di intrattenimento ai piedi della rocca.

L'evento dispone di posti limitati, è necessaria la prenotazione al 339. 314.02.66 o amicidellarocca@libero.it.

Tutte le informazioni nella pagina FB amicidellaroccaMinozzo.

Rimandato in caso di maltempo.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. Che splendida iniziativa! Ho fatto una visita guidata alla rocca di Minozzo e l’ho trovata eccezionale, con guide molto preparate! Veramente complimenti a tutti i volontari che si occupano della valorizzazione del loro territorio e dei loro beni, non è facile trovare persone così appassionate. Complimenti ancora per l’iniziativa.

    (MR)

    Rispondi
  2. “Eppur si muove”, disse qualcuno. Non fu creduto, non fu ascoltato, forse fu addirittura insultato, sicuramente tutta gente che non riusciva a vedere oltre il proprio naso. Ma poi, però, eh! Bravi, complimenti, non guardate troppo a chi vi sta intorno, ma tenete la vostra via senza avere paura che possa essere quella sbagliata. Poi si vedrà, almeno ci si è provato. Nessun dorma…

    (B.L.)

    Rispondi
  3. Un evento davvero interessante, creato bene. Ho chiesto informazioni e mi è stato detto che posso lasciare il mio bimbo alle “streghe di Sologno” per fare laboratori creativi o altro e io intanto posso fare la visita ai misteri. Se dovesse esserci qualcosa, è un attimo raggiungermi! Mi sembra un’ottima iniziativa, che valorizza tanto la rocca e il paese stesso, invogliando anche chi, come me, di visite guidate alla rocca non ne ha ancora fatte.

    (Lucy)

    Rispondi
  4. Bravi “Amici della Rocca”, bravi perché nonostante tutto non ci mollate. Bravi perché con le tante iniziative proposte in questi anni avete fatto brillare la vostra rocca, colorandola dei fuochi d’artificio, della luce delle stelle e ora… dei fantasmi. Non è semplice creare attività diverse, capaci di stupire, o come in questo caso, decisamente fuori dall’ordinario. Impariamo a valorizzare quello che abbiamo, uscendo anche un po’ dai soliti schemi. Partendo da cose come queste, che sono alla portata di tutti, si scoprono sempre cose affascinanti che possono incuriosire e spronare a conoscere meglio il passato.

    (MM)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48