Se n’è andato anche Giovanni Malagoli. Il ricordo del sindaco Bini e dell’assessore Bertucci

Oggi alle 12,15, nella sua abitazione castelnovese, è spirato all'età di 86 anni un amico di Radionova: Giovanni Malagoli, che per anni è stato uno degli speaker della trasmissione di "liscio" del tardo pomeriggio.

Lo piangono la moglie Gloria, le figlie Cristina con Francesco e Lisa, il fratello Orfeo e Marcello, la cognata, i nipoti e i tanti parenti

E' stato un dirigente storico del calcio castelnovese, il Pres. per antonomasia, ma di professione era bancario. Presente in tante iniziative del volontariato locale e nella vita sociale del paese, lo ricordiamo per la bontà d'animo e la disponibilità.

Il Santo Rosario sarà recitato sabato 17 giugno alle 20,30 presso l'obitorio dell'ospedale S. Anna.

I funerali sono previsti per domenica 18 giugno alle 15 dall'obitorio dell'ospedale per la Pieve di Castelnovo; il feretro proseguirà poi per il cimitero di Nigone di Ramiseto.

La famiglia raccomanda: niente fiori, ma offerte per l'oratorio Don Bosco.

Ai familiari di Giovanni le condoglianze di tutto il gruppo di Radionova e Redacon che lo ha avuto come collaboratore generoso e amico sincero.

* * *

Il ricordo del sindaco Bini e dell'assessore allo sport Bertucci

Nella giornata di oggi si è spento Giovanni Malagoli, per 40 anni dirigente sportivo a Castelnovo oltre che professionista stimato e attivo anche nel volontariato sociale. “Esprimiamo vicinanza alla famiglia per la scomparsa di Giovanni – affermano il sindaco Enrico Bini e l’assessore allo sport Silvio Bertucci - .La perdita di un uomo come Giovanni è motivo di profonda tristezza e cordoglio per tutta la comunità. Ci conforta il fatto che Giovanni ci lascia una bellissima testimonianza di impegno, dedizione, ma anche grande lealtà e soprattutto capacità di essere un riferimento per i suoi ragazzi, esempio dei valori più profondi e importanti dello sport. Lo ringraziamo per questo e siamo certi che il suo ricordo resterà in tutti coloro che lo hanno conosciuto”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

42 Commenti

  1. Ho un bellissimo ricordo di Giovanni, come collega, come dirigente sportivo, come persona sempre gentile e sorridente. A tutta la famiglia sincere condoglianze.

    (Piufiduciosa)

    Rispondi
  2. Ci mancherà il suo sorriso e la sua immancabile gentilezza. Arrivederci, signor Giovanni.

    (D.b.)

    Rispondi
  3. Ciao Pres., Rip.

    (Davide)

    Rispondi
  4. Le più sentite condoglianze a tutta la famiglia per la perdita di Giovanni, amico da una vita. Un abbraccio e una preghiera.

    (Sergio Sironi)

    Rispondi
  5. Una perdita enorme, di una persona davvero buona che ha insegnato e aiutato davvero a tanti ragazzi! Ora riposa in pace e segui i tuoi mille ragazzi da Lassù. Ciao, Pres.!

    (Mattia)

    Rispondi
  6. Sentite condoglianze alla famiglia. Spero diano il tuo nome al centro Coni o ad una via di Castelnovo a ricordo di che grande persona sei stata. Ciao, Pres., grazie di tutto e sempre forza Juve!

    (Cc)

    Rispondi
  7. Sincere condoglianze per la perdita di un vero amico.

    (Angelo Cascio)

    Rispondi
  8. Se ne è andato un Uomo dal cuore grande e generoso, un caro amico. Non si poteva non voler bene a Giovanni! Una gravissima perdita, da oggi Castelnovo è più povera! Sentite condoglianze a Gloria, Cristina e Lisa.

    (Claudio Iotti)

    Rispondi
  9. Giovanni Malagoli era una di quelle (rare) persone che si facevano volere bene in ogni momento. Quando si guardava la partita della Juve capitava di urlare contro l’arbitro e gli avversari. Lui non lo faceva mai. Metteva tutti tranquilli dicendo “Calma ragazzi…”. E poi il rispetto. Quando iniziai a giocare a calcio a Castelnovo a 5 anni si raccomandava sempre di rispettare gli avversari, prima di qualunque cosa, prima di qualunque risultato. Mi ha fatto amare il calcio, sia quello nazionale sia quello locale e, perché no, anche il liscio quando lo sentivo partire su Radionova con “Liscio e dintorni”. Tutti avrebbero dovuto conoscerlo. Tutti avrebbero imparato qualcosa da lui. Sarai sempre nel cuore di tutti i montanari. Ciao, Pres.!

    (Mattia C.)

    Rispondi
  10. Il mio pensiero va a Ramiseto quando, ancora ragazzini, nel piccolo campo del municipio,con i palloni regalati da mio padre (segretario comunale), ci insegnava a giocare al pallone nel rispetto del gioco e dell’avversario. Un bellissimo ricordo che mi riempie il cuore di serenità e di orgoglio di avere conosciuto un uomo del suo valore. Sentite condoglianze a tutta la famiglia e ai fratelli (forza Juve!).

    (Gaddo e Fiorella)

    Rispondi
  11. Apprendiamo lontano da Castelnovo della perdita di Giovanni. Nell’impossibilità di farlo personalmente porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla moglie Gloria, alle figlie, al fratello Orfeo e a tutti i familiari.

    (Maria Teresa e Carlo Grasselli)

    Rispondi
  12. La comunità della montagna Reggiana perde un grande uomo che ha sempre insegnato grandi valori umani e morali, ci mancherai. Ciao, Presidente.

    (Ettore)

    Rispondi
  13. Ciao fratello, ora tocca a te intercedere per noi, ti ho conosciuto troppo tardi ma di una cosa sono certo: il tuo sorriso contagerà parecchie anime Lassù, il ricordo farà fiorire quaggiù tanti fiori, ciao! Sentite condoglianze a Gloria e a tutta la famiglia.

    (Fiorenzo Poli)

    Rispondi
  14. Ciao Pres. Il tuo amico Pinna!

    (Massimo Pinelli e famiglia)

    Rispondi
  15. R.I.P., Presidente.

    (Luchino)

    Rispondi
  16. Le più sentite condoglianze a tutta la famiglia.

    (Enrico Predelli)

    Rispondi
  17. Sincere condoglianze alla famiglia sua personale, ma anche alla grande famiglia della solidarietà di cui era membro attivo. Persona cordiale, garbata, era un piacere incontrarla, signor Giovanni.Una colonna per il volontariato della montagna. Ora riposa in pace. Buon viaggio.

    (Mariapia Corsi)

    Rispondi
  18. Ciao Giovanni, che il tuo viaggio sia lieve. Sentite condoglianze alla famiglia.

    (Stranger)

    Rispondi
  19. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia.

    (Nella Genitoni)

    Rispondi
  20. Quando una persona è rispettata da tutti per le sue maniere garbate e signorili non è facile da dimenticare. Credo che come pochi resterà impressa nella comunità di Castelnovo. Un abbraccio grande a una persona buona e intelligente che l’intelligenza mai ha voluto ostentare! Perché essere pessimisti finché possiamo godere di certe persone? Buon viaggio Giovanni!

    (Cristian)

    Rispondi
  21. Sentite condoglianze a tutta la famiglia ed in particolare ad Orfeo e Loredana.

    (Gian Piero e Franca)

    Rispondi
  22. Sentite condoglianze a tutta la famiglia per la perdita dell’amico Giovanni; ricordiamo con affetto la sua generosità e l’impegno nel lavoro, nello sport, nel volontariato e la grande ironia.

    (CISL Emilia Centrale, Castelnovo ne’ Monti)

    Rispondi
  23. Grande Presidente, ciao!

    (Roberto Colombari)

    Rispondi
  24. Con il Pres. abbiamo avuto le nostre belle discussioni, ma anche tante risate e soprattutto tante attenzioni sue ai ragazzi della squadra, che conosceva uno per uno da quando iniziavano da bimbi nel settore giovanile (lo dico da genitore pensando ai gesti concreti di Giovanni e dei suoi collaboratori) trattati sempre con un affetto e una stima unica. Un abbraccio ai familiari.

    (Paolo Ruffini)

    Rispondi
  25. Le più sentite condoglianze alla famiglia.

    (Francesco Rossi)

    Rispondi
  26. Incontrare Giovanni era un piacere. Un saluto sempre cordiale e gentile. Sempre pronto un sorriso. Gloria, ci uniamo al tuo dolore ed a quello delle tue ragazze mentre rivolgiamo un pensiero al vostro Giovanni.

    (Giorgio e Paola Caselli)

    Rispondi
  27. Ho avuto la grande fortuna di conosce troppo tardi una grande persona. Ciao, Giovanni.

    (Massimo Incerti)

    Rispondi
  28. Anch’io ho sempre sentito parlar bene di lui, il che non è cosa di poco conto, perchè testimonia la stima di cui godeva. Vive condoglianze ai famigliari.

    (P.B.)

    Rispondi
  29. A nome del consiglio direttivo e di tutti gli iscritti allo Juventus Club Appennino Reggiano, le più sentite condoglianze alla famiglia per la perdita del nostro amico (e iscritto) Giovanni. Personalmente mi mancherà la sua presenza: in questi anni ha voluto mi sedessi sempre accanto a lui per vedere le partite della Juventus, persino quando si trovava quasi allettato. Sempre, fino alla fine. Ciao Giovanni.

    (Roberto Rocchi, presidente Juventus Club Appennino Reggiano)

    Rispondi
  30. Vi siamo affettuosamente vicini in questa tragica circostanza.

    (Famiglia Manfredi e Paola Canovi)

    Rispondi
  31. Ciao Giovanni, ciao presidente dell’AC Montagna, dell’Atletico Montagna, amico di tutti e soprattutto dei giovani calciatori di ogni società sportiva della nostra montagna, presidente e cofondatore del centro sociale Insieme, volontario dell’Avo, protagonista vero e generoso del volontariato sportivo e sociale della nostra terra. Ti ringrazio a nome di tutta la comunità civile che per tanti anni ho avuto l’onore di rappresentare come pubblico amministratore e sindaco per la tua dedizione, la tua passione, la tua generosità, il tuo sorriso. Grazie Giovanni, vai in pace tra i campi di calcio sempre verdi dell’eternità. Un grande abbraccio.

    (Gian Luca Marconi)

    Rispondi
  32. Stima e affetto per una persona davvero per bene. Ricordo il suo impegno costante con Alfredo Sentieri per far quadrare i conti della sezione del Cai di cui era cassiere. E il suo continuo sottolineare che la fattiva collaborazione tra persone anche con idee diverse era un pregiato albero ricco di positivi frutti. Ciao, Giovanni!

    (Luigi Bizzarri)

    Rispondi
  33. In ricordo ed a memoria di una splendida persona che ricorderò per sempre con stima e affetto, Caro Giovanni, ti invio un ultimo abbraccio ed ai Tuoi familiari porgo le più sentite condoglianze e con me la mia famiglia.

    (Famiglia Giorgio Ielli)

    Rispondi
  34. Ciao Giò. speriamo di rivederci, un giorno.

    (Mn)

    Rispondi
  35. Vorrei esprimere personalmente ed a nome del Leo Club di Castelnovo ne’ Monti la nostra amarezza ed il nostro grande dispiacere per la morte di Giovanni. E’ stato una persona buona, generosa e sempre disponibile ad aiutare il prossimo ed anche noi giovani. Vorremo, insieme, esprimere, poi, la nostra vicinanza ai famigliari ed a tutti quelli che Gli hanno voluto bene. Ciao, Giovanni, buon viaggio. Ci ritroveremo Lassù, in Paradiso, dove meriti di riposare.

    (Davide Zanni Marconi)

    Rispondi
  36. Lo conobbi pochi anni fa mentre passeggiavo con la cagnolina e lui usciva dal centro sociale Insieme. Ogni volta che lo incontravo, aveva un sorriso pronto, una parola cordiale e una coccola per Pallina. Voleva che mi rivolgessi a lui dandogli del “tu”, dicendomi che avrebbe potuto essere mio nonno. Ciao Giovanni! Sincere condoglianze alla famiglia.

    (Micaela)

    Rispondi
  37. Sentite condoglianze ai familiari del caro Giovanni, persona ben stimata e punto di riferimento in montagna!

    (Famiglia Malagoli di Sologno)

    Rispondi
  38. Sentite condoglianze ai familiari del caro e stimato ex allievo Giovanni!

    (Istituto Salesiano Parma)

    Rispondi
  39. Porgo sentite condoglianze per la grave perdita.

    (Umberto Casoli e famiglia)

    Rispondi
  40. I volontari dell’AVO della montagna sono vicini ai familiari di Giovanni Malagoli in questo momento di dolore per la scomparsa del loro congiunto ed esprimono il ringraziamento al “caro Amico” che fin dai primi momenti di vita dell’associazione si è reso sempre disponibile a collaborare e a portare la sua cordiale giovialità nei reparti delle strutture ospedaliere in cui opera l’AVO per alleviare le difficoltà dei degenti. Un ringraziamento particolare a Giovanni che ricorderemo sempre con grande affetto.

    (Il presidente dell’Associazione Volontari Ospedalieri della montagna, Corrado Ovi)

    Rispondi
  41. Tu eri l’esempio di cosa vuol dire essere un “signore”. Che la terra ti sia lieve, grande ed indimenticabile “Pres”.

    (F.R.)

    Rispondi
  42. Se n’è andato un grande montanaro, le più sentite condoglianze alla famiglia e alla sua società sportiva.

    (Ivano Pioppi, A.S.D. Vettus)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48