Piccole furbizie per eludere i divieti / Prima qualcuno ci girava attorno, ma ora anche da lì non si passa più

La vecchia sbarra metallica: non più sufficiente

Sappiamo come purtroppo vi sia sempre qualcuno che si crede più furbo del proprio prossimo. E così, per una maggioranza che rispetta i divieti ed anzi, in certi casi, magari li condivide e contribuisce per quanto può a farli rispettare, c'è anche chi non ci sta e s'inventa sempre qualcosa per girarci attorno.

La "variante"

Ecco, "girarci attorno" è proprio l'espressione che casca a fagiolo per rilevare quanto in essere a Ventasso Laghi: lassù dove finisce la strada asfaltata, in corrispondenza dell'arrivo delle vecchie piste sciistiche, e dove inizia la breve strada bianca che conduce in dieci minuti a piedi ad una delle "perle" del nostro Appennino, cioè il lago Calamone. Tale strada è preclusa al traffico da una sbarra chiusa da un lucchetto. Da tempo - ne fanno fede le tracce rimaste sul terreno, tutt'altro che fresche - qualcuno aveva però aperto una "variante" sul prato, "una nuova via", come si dice in gergo alpinistico: una carraietta un po' sbilenca ed in salita piuttosto ripida nell'ultimo tratto. Non adatta ai normali veicoli, ma ben fungibile dai fuoristrada.

La nuova protezione, installata da poco, come si deduce dal terreno ancora smosso

Sulle rive del lago, come noto, vi è un'attività economica, un ristorante. Comprensibile dunque che qualche passaggio debba esservi, regolarmente autorizzato. Escluso dunque quando da escludere, diversi transiti invece meno autorizzati devono essersi verificati, se molto di recente - nei giorni scorsi, possiamo dire - qualcuno (eventuali aventi diritto? ente pubblico? Parco nazionale?) ha impiantato un'altra protezione, un piccolo recinto in legno.

Oltre alla sbarra metallica, dunque, ecco lì a pochi passi un altro cordone per difendere dalla circolazione selvaggia a motore l'accesso là dove il paesaggio è un indiscutibile valore da tutelare a pro della collettività tutta. Servirà? Basterà?

 

(Foto del servizio: Redacon)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48