Casina / Pranzo in famiglia a Villa Maria, ovvero quando anche la festa è cura

Per il terzo anno consecutivo, a Casina, sabato 26 agosto scorso, la "Fondazione onlus Villa Maria" ha allestito “Il pranzo in famiglia” nel bel parco antistante l’ingresso principale della nuova struttura. All’ombra degli abeti secolari e sotto i gazebo, gli ospiti si sono ritrovati a tavola con i loro familiari, il parroco don Nildo Rossi, i membri del consiglio della fondazione, i rappresentanti dell’amministrazione comunale, Annalisa Violi, assessore a salute, sociale e associazionismo e il consigliere Franco Guidetti.

Contribuivano alla festa tutto il personale e i giovani volontari dell’associazione "Amici di Villa Maria".

Particolarmente curato in ogni dettaglio l’allestimento, frutto del lavoro degli ospiti nei momenti di animazione, così ciascuno ha potuto conservare come ricordo la conchiglia e la dedica che accompagnava il menù. Significativo il proverbio africano che campeggiava sulle magliette del personale e dei volontari: sotto un volo di farfalle, si leggeva “Il giovane cammina più veloce dell’anziano… ma l’anziano conosce la strada!”

Il pranzo in famiglia a Villa Maria non è una iniziativa estemporanea, ma fa parte di un impegno di attenzione alle relazioni degli ospiti. È infatti attivo un progetto di aggiornamento dal significativo titolo “I care”,“Mi interessa, mi sta a cuore” che ha come obiettivo la crescita delle competenze relazionali nella presa in cura della famiglia dell’ospite.

È inoltre stata introdotta una nuova figura professionale, l’infermiera case manager che segue il percorso di cura degli ospiti tessendone le relazioni sia esterne con i servizi del Distretto che interne con il coordinamento del lavoro delle diverse professionalità.

In questi anni, la Fondazione Onlus Villa Maria si è dedicata, come suo compito, al consolidamento della gestione della casa di riposo omonima. È di pochi mesi fa il passaggio di consegne tra un presidente esterno e volontario, Emidio Baroni, unanimemente apprezzato per la disponibilità, la generosità e la competenza con cui ha assolto il suo compito e un presidente interno, Elisa Conconi, responsabile amministrativo.

Nata dal dono della dott.ssa Maria Bertolani Del Rio alla parrocchia di Casina 52 anni fa, impostata e accresciuta da mons. Nando Barozzi, dai parroci successivi e ora dalla Fondazione, la casa di riposo Villa Maria si appresta a celebrare  il prossimo 19 dicembre il cinquantesimo anniversario dell’apertura in piena vitalità e con l’ambizione di un continuo miglioramento nella cura degli ospiti e delle loro relazioni, in particolare quelle familiari.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48