Il programma elettorale di Robertino Ugolotti

Robertino Ugolotti

Riceviamo e pubblichiamo.

------

Sono nato in Appennino, dove da sempre risiedo e lavoro, vivendone bellezze e problematiche. Qui è nata la mia passione politica.

Per questo, quando ho ricevuto la proposta di candidarmi a queste politiche, ho avuto "l'ardire" di accettare, sperando di avere l’opportunità di farmi portatore dei bisogni del nostro territorio.

In coerenza con un percorso di decenni, la mia militanza è all’interno di una la forza politica moderata ed europeista, progressista e lontana da populismi o demagogie. Contro ogni chiusura, oggi è indispensabile guardare al futuro con fiducia, affrontare le sfide che il mondo pone attingendo ai valori che hanno reso grande il nostro Paese, conciliando ideali alti ed esigenze concrete per portare reali benefici alle persone.

** * *

Lavoro e crescita

Vorrei impegnarmi insieme a voi su progetti concreti che favoriscano opportunità di occupazione e sviluppo lavorativo, innanzitutto per i nostri giovani. Da qui passa la possibilità di porre un freno allo spopolamento e di assicurare condizioni di vita soddisfacente e di futuro.

Intendo portare in Parlamento istanze affinché vi siano per le aree come la nostra agevolazioni fiscali e minor burocrazia, a beneficio di tutte le attività e delle imprese esistenti e nuove.

Ambiente, cura e conservazione

Salvaguardia e valorizzazione dei doni della natura che abbiamo in abbondanza rappresentano una elemento fondamentale per il nostro futuro.

Raccolta rifiuti da regolamentare correttamente, discarica di Poiatica che deve rimanere chiusa, potenzialità del Parco da sfruttare al meglio, manutenzione che valorizzi questi luoghi ed eviti le conseguenze delle cattive condizioni meteo, posizione netta a favore della diga di Vetto.

Sanità e servizi

Ho partecipato alla battaglia per il punto nascita del nostro ospedale, battaglia che non considero finita, da condurre per la riapertura e da condurre anche per tutti gli altri servizi primari che sono una necessità per le persone della montagna.

Intendo portare in Parlamento la richiesta di modifica del patto Stato-Regione del 2010 (che deve prevedere parametri diversi per aree diverse), potendo discuterne direttamente con la Ministra Lorenzin della cui Lista Civica Popolare faccio parte.

Viabilità e turismo

In un Appennino dove l'ambiente è tutelato e i servizi primari sono garantiti, si può parlare di sviluppo turistico solamente se anche la viabilità viene migliorata e potenziata.

Statale 63, si, unitamente però a progetti di manutenzione e messa in sicurezza di tutte le strade che quotidianamente i cittadini  percorrono, strade che debbono anche servire adeguatamente tutte le località con potenzialità turistiche

* * *

Il nostro territorio, il nostro futuro

Con umiltà e determinazione, con concretezza e trasparenza, ma soprattutto grazie al costante confronto con tutti voi, potrei dare un contributo diventando la voce dell’Appennino in Senato.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

7 Commenti

  1. Gentile signor Ugolotti, manca la chiusura che mi permetto di aggiungere: “… e vissero felici e contenti”.

    (mv)

    Rispondi
  2. Egregio signor Robertino, a lei vanno gli auguri per chi si cimenta in una tanto ardua impresa. A noi castelnovesi suona un po’ bizzarro questo suo abbraccio al P.D. visto che da anni, forse decenni, avrebbe dovuto rappresentare la voce di opposizione in consiglio comunale… dando gli “allarmi dovuti” per i piatti che ci stavano zitti zitti cucinando. Sappia che oggi in montagna l’aria è proprio molto pesante e si goda questi ultimi 6 giorni di legittima illusione.

    (F.D.)

    Rispondi
  3. Rispondo al commento di F.D., sono candidato in civica popolare lista che in questi anni ha sostenuto i governi Letta, Renzi e Gentiloni, come sa si vota per le elezioni politiche e credo che tra una coalizione a traino leghista e un movimento come i 5 stelle, per chi è moderato la coalizione da scegliere non poteva essere che questa, una coalizione di governo, europeista e con un programma concreto per continuare la ripresa di questo Paese. Non sono del Pd, civica popolare e una forza popolare autonoma e indipendente dal Pd. In questi anni in Comune abbiamo fatto un lavoro per il bene di Castelnovo, abbiamo lavorato per dare una svolta a queste ammistrazioni e continueremo a farlo in alternativa a questa maggioranza. Lo abbiamo fatto sempre con trasparenza e coinvolgendo il più possibile i cittadini e mai ci siamo nascosti. Il mio impegno e sempre stato per il mio comune e il.mio territorio, mi auguro che questo possa essere sempre più incisivo, la montagna sta soffrendo situazioni difficili e solo risolvendo i problemi e non vendendo illusioni potrà migliorare. Non vivo per una illusione personale ma per un futuro migliore per l’Appennino e per i tanti giovani che credono nel nostro territorio e vogliono continuare a viverlo.
    Grazie per le sue considerazioni e sempre a disposizione per qualsiasi chiarimento. Buon voto anche a lei.

    (Robertino Ugolotti)

    Rispondi
    • Si, ma la sostanza è che siete alleati con il PD, e all’ interno della coalizione riesumate anche la non compianta “Italia dei valori” cui pochi sentivano la mancanza.
      In bocca al lupo, io di certo la croce non la metto su di voi.

      (MA)

      Rispondi
    • mamma mia che arrampicata sugli specchi.
      le balle stanno in poco posto, lei è passato al fiaco del PD che ha distrutto la nostra montagna, quindi anche in consiglio comunale farebbe bene a dimettersi!!!!
      Lei non è più opposizione……….

      (commento firmato)

      Rispondi
  4. Non ho mai avuto stima del Sig Ugolotti, un carattere da orso e una carriera politica all’opposizione fatta di piagnistei. Ora si candida in coalizione col PD che ha sempre e solo criticato. Io non lo voto.

    (Giovanni R.)

    Rispondi
  5. Ma perbacco! Ma non vi va micca mai bene niente e nessuno eh? E uno è troppo di qua, e l’altro è troppo di la. Un altro ancora è troppo di giù, l’altro ancora è un po’ troppo di su! Eeeee…quanto siete difficili! Ma che cosa pretendete? Date un’occhiatina in giro e vedrete che l’erba del giardino politico del vicino non è che poi sia proprio più verde.

    (Gianni Reggiani)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48