Il Vescovo incontra i giovani in Cattedrale venerdì 9/3 alle 20,45

Ritornano gli incontri del vescovo Massimo Camisasca con i giovani, il venerdì sera. Quest’anno la Diocesi, attraverso il Servizio per la Pastorale Giovanile e il Servizio Vocazioni, ha progettato un itinerario pasquale per la fascia di età 19-30 anni: due appuntamenti - il 9 e il 16 marzo - cadono in Quaresima mentre l’ultimo, il 13 aprile, è nel tempo di Pasqua.

“Si tratta di una formula che si rinnova nella continuità”, spiega monsignor Camisasca. “La continuità è data dal luogo, la Cattedrale, e dal fatto che l’iniziativa è presa dal Vescovo, anche se non sarà sempre e solo il Vescovo a parlare. Un altro elemento di continuità è che si torna esplicitamente a una riflessione sui testi del Vangelo, come è stato per i primi anni. Quest’anno saranno tre testi del vangelo di Giovanni, quello che, almeno per me, è il vangelo più esistenziale, più profondo, in cui c’è una sovrapposizione continua tra incarnazione e salvezza. Saranno tre sere in cui impareremo a pregare assieme, ad ascoltare, a lasciarci interrogare. E vogliamo aiutare anche la crescita dei percorsi che si stanno vivendo nelle diverse comunità”.

Le serate saranno preparate e animate musicalmente da gruppi giovanili diversi - l’Azione Cattolica Giovani e le unità pastorali di Sant’Ilario-Calerno e di Novellara – e verteranno su tre segni del vangelo di Giovanni, da cui il titolo “Segni di qualcosa di più”: le nozze di Cana, la guarigione del paralitico e la risurrezione di Lazzaro.  Si inizierà con un salmo o con un canto, poi verrà letto il brano del vangelo a tema, cui seguiranno l’ascolto della riflessione proposta e spazi per il silenzio e le domande, per concludere nel cortile del vescovado con un momento di convivialità.

Ecco il calendario degli incontri, tutti in Cattedrale a Reggio Emilia con inizio alle ore 20.45:

9 marzo“Riempite di acqua le giare” (Gv 2,1-12), con meditazione del Vescovo;

16 marzo“Vuoi guarire?” (Gv 5, 1-18), con meditazione del Vescovo;

13 aprile“Togliete la pietra” (Gv 11,1-44), con meditazione di don Carlo Pagliari, direttore del Servizio diocesano per la Pastorale Giovanile.

La Cattedrale sarà aperta a partire dalle ore 20 per le confessioni; nella prima serata, quella del 9 marzo, lo sarà fino a mezzanotte, essendo la data inserita nell’iniziativa “24 ore per il Signore” promossa anche quest’anno dal Papa.

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48