Quando l’alternanza scuola/lavoro diventa ricerca scientifica internazionale. Succede al Liceo Dall’Aglio di Castelnovo ne’ Monti

Riceviamo dalla dirigente scolastica e pubblichiamo.

Abbiamo ragazzi speciali, pieni di interessi e di entusiasmo verso la conoscenza: per noi insegnanti è un vero privilegio poterli affiancare nel loro percorso di crescita e di apprendimento, cercare per loro le migliori opportunità per coltivare le loro passioni e aiutarli a gettare le basi per il loro futuro!

Aldo Perri e Alex Lombardi sono due studenti delle quinte classi del Liceo Scientifico “Dall’Aglio”, e sono davvero ragazzi speciali! Hanno sempre manifestato grandissimo interesse per la matematica e per la fisica, partecipando con entusiasmo a gare singole e a squadre, animando i pomeriggi dedicati alle preparazione di queste gare, ottenendo risultati eccellenti! Hanno poi spesso aderito con grande gioia ad esperienze di approfondimento fuori dalla scuola; Alex, ad esempio,  la scorsa estate ha trascorso dieci giorni presso i Laboratori INFN di Legnaro in Alternanza Scuola Lavoro.

E proprio in regime di Alternanza Scuola Lavoro, anche quest’anno, Alex e Aldo hanno potuto fare un’esperienza eccezionale: dal 12 al 16 marzo sono stati ospitati dai Laboratori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati, per un progetto IPPOG (International Particle Physics Outreach Group) che ha coinvolto una quarantina di studenti provenienti da tutta l’Italia (da Ragusa, a Torino, a Bologna, a Milano,..a Castelnovo ne’ Monti!), in rete con diecimila studenti dei vari Paesi del mondo.

Si è trattato di una Masterclass che ha previsto lezioni sul Modello Standard, sui rivelatori e sugli acceleratori di particelle, un percorso di coding incentrato sullo studio della gravità, una visita agli apparati sperimentali dei LNF e infine un’ analisi dei dati dell’esperimento LHCb del CERN in  videoconferenza con Barcellona, Heidelberg, Parigi e San Pietroburgo per un confronto dei risultati!

Un’esperienza eccezionale, una grandissima opportunità per i nostri ragazzi, per cui ringraziamo i Laboratori Nazionali di Frascati e l’INFN, sempre in prima linea nella formazione degli studenti e nella condivisione del sapere scientifico!

Aldo, se gli si chiede come ha vissuto questi giorni presso i laboratori INFN, risponde: “Lo stage di fisica a Frascati è stata un'ottima opportunità per capire di che cosa si occupa davvero un ricercatore che lavora nel campo della fisica delle particelle ed è stata un'esperienza determinante per la futura scelta universitaria. Molto interessante la lezione sul Modello Standard che, anche se un po' difficile da seguire in alcuni punti, ha reso un po' più chiara la mia comprensione della fisica e della realtà, non senza però creare dubbi e interrogativi, che sono il punto di partenza fondamentale di questa affascinante scienza.”

Alex aggiunge: “È stata sicuramente un'ottima esperienza. Per una settimana ci siamo immersi completamente nel mondo della ricerca moderna, in uno dei centri più importanti dell’Italia e dell’Europa. Si capisce appieno la passione di persone impegnate costantemente sul campo, che hanno cercato di trasmettere la stessa passione anche a noi, che speriamo di prenderne un giorno l' eredità. Credo ci siano riusciti appieno.”

Tanto si è detto sull’Alternanza Scuola Lavoro: noi riteniamo che, letta nel modo giusto, possa davvero diventare una preziosa opportunità per aprire ai nostri ragazzi una finestra sul mondo e sul loro futuro!

L’Alternanza Scuola Lavoro non deve essere una formalità da sbrigare, ma deve arricchire la formazione degli studenti, in completa aderenza con il progetto formativo del corso di studi e a suo completamento. In quest’ottica noi crediamo possa essere importante anche per gli indirizzi liceali: la scuola si apre al mondo della ricerca e della cultura, aiuta i ragazzi a coltivare le proprie passioni e a diventare adulti consapevoli, pronti a perseguire i loro obiettivi con impegno ed entusiasmo, a condividere e a lavorare in gruppo per il bene comune.

Del resto, lo diceva anche Albert Einstein agli studenti di Princeton:  “Non considerate mai lo studio come un dovere, ma come una occasione invidiabile di imparare a conoscere l’effetto liberatorio della bellezza spirituale, non solo per il vostro proprio godimento, ma per il bene della comunità alla quale appartiene la vostra opera futura.”

E siamo convinti che, nei prossimi anni , Aldo Perri e Alex Lombardi faranno percorsi luminosi in campo scientifico! E chissà … forse sentiremo presto parlare della loro “opera futura” !

Barbara Bonacini           Docente di matematica e fisica del Liceo Scientifico Dall’Aglio

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

5 Commenti

  1. Tutto e’ importante per la formazione degli studenti, ma la cosa principale sarebbe avere docenti che sappiano spiegare e fare amare la fisica , purtroppo non e’ così.

    (Un allievo)

    Rispondi
  2. Congratulazioni agli insegnanti alla famiglia di aldo che sono amici e paesani ma soprattutto a ALDO bravo bravo bravo

    (Vittorio Marazzi)

    Rispondi
  3. Complimenti ai colleghi dello Scientifico da una collega del Linguistico che vede ogni giorno con quanto impegno lavora la Professoressa Bonacini.
    All’allievo del primo commento vorrei dire che se non ci fossero docenti così, che amano gli studenti e la propria disciplina, certe attività sarebbero solo un sogno.

    (Ornella Gigli)

    Rispondi
  4. Tutto è importante per la formazione degli studenti, ma una delle cose principali è avere studenti che sappiano amare la fisica, la chimica, la matematica , la storia e la filosofia, l’italiano e il latino, le lingue straniere ,l’arte…..attraverso uno studio interessato, con la voglia di scoprire e comprendere la realtà che ci sppartiene, oscurando il cellulare. Questi studenti, numerosissimi, sanno riconoscere ed amare docenti di grande bravura come Barbara Bonacini. Grazie Barbara per quello che sei e che fai. Grazie a tutti gli studenti che ci aiutano a crescere, con umiltà e partecipazione.
    A tutti i più sinceri auguri di Buona Pasqua.
    Patrizia Croci.

    (Patrizia Croci)

    Rispondi
  5. Arrivato all’università, affrontando materie scientifiche tra le quali fisica, più che un sogno mi e’ sembrato un incubo. Preciso che amavo e amo la fisica . Non apriamo tribunali, ognuno ha la sua esperienza personale , può piacere o no, ma va rispettata, nessuno e’ infallibile. Cordialmente .

    (Giovanni ex studente)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48