A Baiso una prova di campionato italiano di drift trike il 12 e 13 maggio

Il Drift Trike (triciclo derapante) è un mezzo meccanico a tre ruote, un vero e proprio triciclo per adulti; è dotato di un telaio metallico, di un manubrio, di un sedile e di freni sulla ruota anteriore; per quanto riguarda le ruote queste sono di derivazione ciclistica l’unica presente sull’anteriore e di derivazione kartistica le due parallele sul posteriore; queste due ultime vengono ricoperte con un anello in polietilene, oppure sono ruote interamente in plastica che limitano fortemente l’aderenza del mezzo al fondo stradale;  la voluta ricerca di perdita dell’aderenza rende instabile il mezzo  e costringe/consente al pilota di guidarlo  in modo funambolico con lunghe derapate e controsterzi.

Il    Drif  Trike    può    essere    dotato   di    semplici    pedane    per    i    piedi    oppure    dotate    di    pedali. Si tratta di un mezzo che viene utilizzato anche per le competizioni di speed down, quella disciplina che vede nella forza di gravità l’elemento propulsivo e nelle strade in discesa asfaltate il percorso di gara. Sono mezzi che realizzano velocità medie contenute, ma comunque rapportate al dislivello del tracciato: a Baiso il percorso, in alcuni tratti rettilineo e con buona pendenza, consentirà di oltrepassare i 90km orari di velocità di punta; sull’appennino reggiano, nel weekend del 12 e 13 maggio la splendida cittadina di Baiso ospiterà la seconda prova del Campionato Italiano di Drift Trike: grazie all’amministrazione comunale, alla Pro Loco e all’Associazione Emilia Corse asd si sono dati appuntamento i migliori trikers italiani che si riconoscono nella FICS, la “Federazione” dello Speed Down (www.fics.it) per misurare le proprie capacità di pilota.

La  seconda  prova  del  Campionato  Italiano  Drift  Trike  2018  si  svilupperà  con  la  modalità  di  gara  a cronometro e a match-race sotto l’egida di FICS e di Slider King, i due maggiori punti di riferimento per i trikers italiani.

Con le regole di Slider King si terranno le gare del sabato pomeriggio (cronometro individuale e abilità nei controsterzi), mentre per tutta la domenica batterie a match-race. La defniziSne Match-Race è di origine velica  e  il  signifcato  letterale  è  “Regata  Combattimento”:  la  defnizione  fa immediatamente comprendere quanto tale modalità di gara sia un vero e proprio scontro diretto nel quale uno vince la sfida e gli altri la perdono. Le competizioni si svolgono in batterie di quattro piloti ciascuna e lo scontro diretto sviluppa adrenalina sia nei piloti in gara che nel pubblico che assiste.

Il programma della due giorni tricolore prevede:

  • il sabato pomeriggio a partire dalle ore 14 e fino alle ore 17 discesa di prova e a seguire tre discese cronometrate; alle ore 19 aperitivo con i piloti e alle ore 20 tutti insieme a cena
  • la domenica dalle ore 9 alle ore 15,30 (senza soluzione di continuità) cinque manches di selezione, una semifinale e la finale per un numero di batterie di quattro piloti ciascuna  che  supera  la  settantina;  al termine le premiazioni.

A rendere più completa la due giorni di gare in discesa con mezzi senza motore saranno presenti una  ventina di equipaggi di altre categorie riconosciute da FICS, veri e propri gioielli gommati a due e quattro ruote,  monoposto  e biposto.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48